Telecomunicazioni e lavoro negli Stati Uniti

Scenari per l'esperienza italiana

Autori e curatori
Contributi
V. Armaroli, R. Batt, P. Brezzi, F. Domeneghini, L. Ferrando, A. Iollo, H. C. Katz, J. Keefe, G. Pagliarani, T. Treu
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,   figg. 20,     1a edizione  1997   (Codice editore 45.13)

Telecomunicazioni e lavoro negli Stati Uniti. Scenari per l'esperienza italiana
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846403155

Presentazione del volume

Il 1° gennaio 1984 avvenne lo scorporo della AT&T dalle 22 Regional Bell Operatory Companies, le società operanti nel servizio telefonico locale, nel rispetto delle direttive antitrust del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

All'atto del disinvestimento, l'AT&T era la più grande impresa privata di telecomunicazioni del mondo, con più di 1 milione di dipendenti, oltre 7 miliardi di dollari di profitti, un fatturato attorno al 2% del Pil americano e investimenti per oltre il 9% del totale degli investimenti interni negli Usa.

L'AT&T Consent Decree del 1982 stabiliva che la riforma del settore delle telecomunicazioni americane non avrebbe riguardato i sistemi di relazioni industriali e non doveva avere particolari effetti sull'occupazione e la produttività del lavoro.A più di dieci anni da quello storico evento si può invece affermare che la successiva ristrutturazione è stata all'origine di profonde trasformazioni nelle relazioni di lavoro, con estesi processi di downsizing e di declino sindacale, accanto a revisioni e nuove forme del tradizionale patto sociale sulla sicurezza occupazionale tra management, sindacati e lavoratori.

Il "Telecommunication Act" approvato di recente negli Stati Uniti ha introdotto nuovi elementi di interazione e competizione tra i mercati delle reti telefoniche, tv via cavo, strutture multimediali e Internet.

Per il rafforzato ruolo di leadership che le imprese americane hanno nelle tecnologie e nel mercato mondiale delle telecomunicazioni, queste trasformazioni, analizzate nel volume, costituiscono un importante scenario per il dibattito sui futuri assetti economici, organizzativi e sociali del settore delle telecomunicazioni in Italia.

Indice

Marco Biagi, Prefazione - Ruggero Parrotto, Presentazione - Serafino Negrelli, Introduzione. Riconnettere il patto sociale - I - L'esperienza americana - Rosemary Batt e Jeffrey Keefe, Relazioni di lavoro e ristrutturazione del settore delle telecomunicazioni negli Stati Uniti - Harry C. Katz, Telecomunicazioni e relazioni di lavoro negli Stati Uniti e nell'esperienza internazionale - II - L'esperienza italiana - Piero Brezzi, Lo scenario istituzionale ed economico - Anna Iollo, Telecom Italia tra liberalizzazione e privatizzazione - Intervista a Vincenzo Armaroli, Telecom Italia - Intervista ai responsabili del sindacato di categoria (Giuseppe Pagliarini, Slc-Cgil; Franco Domeneghini, Silt-Cisl; Luigi Ferrando, Uilte-Uil) - Tiziano Treu, Conclusioni. Insegnamenti per l'esperienza italiana.