Cooperazione con i paesi in via di sviluppo

Criteri pratici orientativi per l'applicazione delle norme della legge n. 38

Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 276,   figg. 2,     1a edizione  1984   (Codice editore 1127.3)

Cooperazione con i paesi in via di sviluppo. Criteri pratici orientativi per l'applicazione delle norme della legge n. 38
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 41,50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820446864

Presentazione del volume

Indice

* Finalità della cooperazione allo sviluppo come scelte di azione politica ed economica

* Attività di cooperazione nel quadro individuato dalla legge n. 38
* Organi di indirizzo politico: Cipes, presidenza e compiti
* Indirizzi approvati dal Cipes per la politica italiana di cooperazione allo sviluppo
* Principi e raccomandazioni del Parlamento sui problemi della cooperazione con i paesi in via di sviluppo. Ordine del giorno della Camera n. 9/3043/10 del 6 aprile 1982
* Funzioni di coordinamento del Ministero degli affari esteri nel settore della cooperazione allo sviluppo
* Criteri prioritari nell'utilizzazione dei finanziamento
* Organi consultavi: Comitato consultivo per la cooperazione allo sviluppo; composizione, attività e compiti
* Organi consultivi: sezione speciale del Comitato consultivo
* Organi consultivi: sezione per il volontariato del Comitato consultivo
* Decreto n. 128/0353 del 24 luglio 1979 relativo alla costituzione e funzionamento del comitato consultivo e delle sezioni speciali
* Il Dipartimento per la cooperazione allo sviluppo, quale organo centrale del Ministero degli affari esteri
* Decreto organizzativo del dipartimento
* Competenza dei funzionari preposti. Preposizione agli uffici ed ai reparti del dipartimento
* Comitato direzionale, composizione e compiti
* Direttive per l'attività del dipartimento e criteri del Comitato direzionale nel campo contrattuale
* Istituto agronomico per l'oltremare
* Fondo speciale per la cooperazione allo sviluppo e funzionari delegati a firmare



ordinativi di pagamento sulla contabilità speciale
* Autonomia contabile, amministrativa, finanziaria del dipartimento nella gestione del fondo ed eventuale facoltà di derogare alle disposizioni del d.p.r. 30 giugno 1972,
* n. 748, per la stipulazione di contratti e convenzioni previsti dalla legge n. 38
* Entrate del fondo
* Stanziamenti aggiuntivi per l'aiuto pubblico a favore dei paesi in via di sviluppo. Legge 5 gennaio 1981, n. 7
* Organi e attribuzioni di controllo sulla gestione del fondo
* Norme particolari per la gestione del fondo
* Esonero dall'obbligo del parere del Consiglio di stato Stipulazione a trattativa privata e osservanza dei criteri a
* tale fine stabiliti dal Comitato direzionale
* Aperture di credito per l'invio di somme alle rappresentanze italiane all'estero in base all'art. 13, n. 6 Aperture di credito per spese diverse da quelle previste al n. 6 dell'art. 13
* Utilizzazione di somme non impegnate o non erogate anche da parte di ambasciate
* Trasferimento di fondi da una ad un'altra rappresentanza all'estero. I cosiddetti girofondi
* Crediti di aiuto e crediti misti. Natura e funzione
* Procedimento per la concessione dei crediti di aiuto
* Iniziative di cooperazione
* Modalità di attuazione di iniziative concernenti progettazioni, forniture, costruzioni di impianti, attrezzature e servizi
* Organizzazione e coordinamento della partecipazione italiana a enti, organismi e fondi comunitari e internazionali
* Studi di programmazione generale e specifica. Criteri direttivi per la concessione di contributi
* Studi e progettazione da parte di istituti, imprese o esperti. Criteri direttivi per la concessione di sovvenzioni
* Concessione di contributi e sovvenzioni previsti dall'art 14, lettere c) e d) e relativo procedimento
* Esecuzione di piani e progettazioni. Art. 40 del regolamento e divieto di subappalto
* Revoca del provvedimento concessivo di contributi e sovvenzioni. Art. 41 regolamento, rimborso di spese già effettuate
* Modalità di versamento dei contributi e delle sovvenzioni. Art. 42 regolamento
* Invio di esperti nei paesi in via di sviluppo
* Volontariato: informazione, selezione, formazione e impiego di volontari
* Formazione tecnico-scientifica, professionale e culturale di cittadini dei paesi in via di sviluppo. Concessione contributi e borse di studio. Procedimento amministrativo
* Formazione del personale dei servizi statali o di enti pubblici
* Norme regolamentari in materia di formazione tecnico-scientifica professionale o specifica di cittadini dei paesi in via di sviluppo
* Corsi, seminari, borse di studio e di tirocinio ed altri sussidi. Art. 35
* Corsi di formazione presso istituti, accademie o scuole dello stato italiano. Art. 36
* Addestramento tecnico-professionale presso i Ministeri della difesa, dell'interno e delle finanze. Art. 37 del regolamento
* Attività di cooperazione di enti, istituti ed organismi riconosciuti idonei. Concessione di contributi
* Assistenza alle popolazioni colpite da calamità
* Pubblicazioni, documentazioni ed informazione
* Organizzazione e partecipazione italiana a congressi in Italia e all'estero
* Richiesta dei paesi interessati ad iniziative di cooperazione
* Convenzioni speciali per l'attuazione di iniziative specializzate
* Esclusione della revisione del prezzo; impegni a carico degli esercizi successivi e rendiconti delle spese effettuate dagli enti ed organismi convenzionati
* Personale addetto al dipartimento e relativo trattamento giuridico ed economico
* Personale del Ministero degli affari esteri
* Personale di magistratura ordinaria ed amministrativa
* Personale dello stato o degli enti pubblici comandato o collocato fuori ruolo presso il dipartimento
* Esperti italiani provenienti da enti, agenzie, ed organismi internazionali
* Esperti nominati presso il dipartimento per attendere ad incarichi di consulenza, di studio e altro
* Personale già assunto presso l'ex Servizio per la cooperazione per incarichi temporanei previsti dall'art. 7, 40 comma della legge n. 1222 del 1971. Inquadramento nel ruolo unico nazionale per effetto dell'art. 17, lettera e)
* Funzionari della carriera diplomatica collocati a disposizione per incarichi speciali da svolgere presso il dipartimento
* Esperti da inviare in servizio di cooperazione presso i paesi in via di sviluppo
* Vigilanza delle rappresentanze sul personale inviato all'estero in servizio di cooperazione. Obblighi di detto personale ad essa correlati
* Autorizzazione del personale previsto nelle lettere a) e b) dell'art. 18 ad assumere temporaneo impiego alla dipendenza di paesi in via di sviluppo o di organismi internazionali. Trattamento economico e previdenziale
* Invio all'estero di esperti dipendenti da associazioni, imprese e società private in base a convenzioni appositamente stipulate
* Divieto di esercitare professioni, industria, commercio. Divieto di percepire emolumenti aggiuntivi. Eccezioni
* Invio di esperti in servizio di cooperazione tecnica, previa attuazione di corsi preparatori
* Attestato finale sul servizio prestato all'estero dal personale indicato nell'art. 18. Valutabilità dei servizi nei pubblici concorsi ed altri impieghi
* Riconoscimento del servizio prestato nei paesi in via di sviluppo e trattamento previdenziale, assicurativo e assistenziale. Legge 5 luglio 1952, n. 427
* Utilizzazione di dipendenti pubblici e magistrati per incarichi di cooperazione all'estero. Collocamento a disposizione del Mae entro i limiti dei contingenti. Modalità. Trattamento economico ed obblighi dell'amministrazione di appartenenza
* Durata degli incarichi. Proroga. Collocamento in soprannumero all'organico
* Dipendenti di enti pubblici e docenti universitari inviati in servizio di cooperazione. Collocamento in aspettativa. Trattamento economico degli ospedalieri
* Equiparazione del servizio all'estero a quello d'istituto. Computo ai fini della progressione di carriera e di quiescenza. Computo ai fini degli aumenti biennali. Equo indennizzo per il persona