Le organizzazioni senza fine di lucro

Il caso di Bergamo

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,   figg. 13,     1a edizione  1995   (Codice editore 1139.12)

Le organizzazioni senza fine di lucro. Il caso di Bergamo
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820490607

Presentazione del volume

Lo studio delle organizzazioni senza fine di lucro ci permette di cogliere uno dei tratti peculiari della recitò bergamasco ed, insieme, lombardo veneto: la propensione alla solidarietà, che rappresenta una risorsa culturale basilare, particolarmente vivace in corrispondenza delle fasi critiche del mutamento sociale.

Così come a cavallo tra il secolo scorso e quello presente si è potuto sviluppare un grande movimento di opere sociali a favore delle popolazioni in stato di indigenza, negli ultimi 20-30 anni vi è stato un'evoluzione notevole delle associazioni senza fine di lucro, rivolte sia a povertà materiali che di sofferenza esistenziale.

L'indagine ci mostra una notevole vitalità e creatività in queste associazioni, che dagli anni Settanta si ristrutturano ed assumono la forma di impresa sociale, la cui conduzione risponde ad una logica manageriale.

La peculiarità di queste imprese è dato dall'attenzione alla persona e dallo stretto rapporto tra motivazione ed impegno. Inoltre, si rileva una riscoperto dei valori della comunità: queste associazioni sono intese come luoghi di cultura, ove far emergere le qualità della vita, ma anche come parte integrante di un territorio ove, rispondendo a bisogni emergenti o insoddisfatti, far rivivere il tradizionale impegno comunitario.

Di fronte al progressivo ridimensionamento del ruolo dello stato e degli apparati istituzionali in genere, si apre uno spazio di creatività sociale nel quale si può esprimere passione vitale, prossimità umana, competenza, assunzione di rischio e di responsabilità.

E forse il segno di un umanesimo prossimo venturo, ove l'economico qualifica l'attività progettuale a servizio della persona e della comunità.

Gualberto Gualerni ha insegnato Economia politica in varie sedi universitarie e dai primi anni Ottanta è docente di Storia economica e di Storia del pensiero economico presso l'università di Bergamo.

Dario Nicoli è collaboratore del Dipartimento di Sociologia dell"Università Cattolica di Milano. Svolge inoltre attività di ricerco e consulenza in tema di formazione e di organizzazione di servizi alla persona ed alla comunità.

Indice

Introduzione, di Gualberto Gualemi
1. Comunità locale, sviluppo e solidarietà
1. La propensione alla solidarietà della gente bergamasca
2. Modemizzazione, rischio sociale e generosità
3. L'energia vitale che fonda la collettività
4. Solidarietà e religione cattolica
5. Qualità della vita e "nuovo sociale"
6. Il rapporto con le istituzioni pubbliche
7. L'emergenza dell'impresa sociale
8. Peculiarità delle organizzazioni non profit
9. Caratteri innovativi del "nuovo sociale"
10. Gestione della complessità e significato del servizio
11. Motivazione ed etica del lavoro
2. Indagine sull'universo delle associazione
1. Identificazione dell'oggetto di ricerca
2. Metodologia della ricerca
3. Il campione di ricerca
4. Aspetti generali
5. I servizi prestati e gli utenti
6. Persone coinvolte nella vita associativa
7. Aspetti economici
8. Valutazioni
9. Riflessioni conclusive
3. La ricerca qualitativa
1. Premessa
2. Metodologia della ricerca
3. Aspetti conoscitivi
4. Una pedagogia sociale
5. Le risorse
6. Fase di sviluppo ed organizzazione
7. I rapporti con l'ente pubblico
8. Uno sguardo storico
Gli studi di caso
1. Associazione Diakonia
2. Associazione Italia Nostra
3. Associazione nazionale alpini
4. Centro culturale Nicolò Rezzara
5. Centro didattico produzione musica
6. Centro studi e documentazione La Porta
7. Comunità Ernmaus
8. Cooperativa Aeper
9. Cooperativa Berakah
10. Cooperativa Insieme
11. Cooperativa Il Susino
12. Cooperativa L'Albero
13. Cooperativa Servire
14. Gruppo archeologico bergarnasco
Il questionario
Elenco delle organizzazioni indagate
Elenco delle tabelle
Elenco dei grarici
Bibliograria