Etica della riabilitazione psichiatrica

Tensioni e prospettive nelle strategie di intervento

Autori e curatori
Contributi
Gabriella Ba, Vanna Berlincioni, Eugenio Borgna, Francesco Caggio, Italo Carta, Massimo Casacchia, Alberto Giannelli, Enrica Goldfluss, Claudio Jommi, Claudio Mencacci, Fausto Petrella, Vincenzo Rapisarda, Franco Rossi, Michele Segiavone, Antonio Virzì, Vittorio Volterra
Collana
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 192,   figg. 6,     1a edizione  1997   (Codice editore 1143.7)

Etica della riabilitazione psichiatrica. Tensioni e prospettive nelle strategie di intervento
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846400895

Utili Link

Psichiatri Oggi La "180" come cambiamento di paradigma culturale ed etico (di Michele Schiavone)… Vedi...

Presentazione del volume

Attraverso una disamina analitica e disarticolata delle questioni, che concorrono oggi a definire lo spazio di riflessione e intervento della riabilitazione psichiatrica, i diversi contributi del testo cercano, nella discussione degli approcci, delle tensioni e delle modalità di operare presenti in essa, di far emergere e restituire le correlazioni ed i problemi in ordine all'affermazione di un'etica della cura radicalmente diversa da quella di qualche decennio fa.

L'ascolto del malato, la definizione del contratto, la condivisione dei percorsi di cura, la creazione di luoghi per poter avere rapporti e impegni... e le conseguenti strategie d'intervento, vengono discussi e analizzati per evidenziare come i cambiamenti di costumi e l'evoluzione dei saperi di questi ultimi anni, che la legge 180 ha inaugurato, abbiano fatto emergere ragioni e tensioni etiche del curare prima latenti o sottaciute e insospettate. Ragioni e tensioni che, attraversando i singoli gesti quotidiani della riabilitazione e della cura, ne determinano e definiscono gli orizzonti di senso; ragioni e tensioni, che chiedono agli operatori di ogni profilo professionale, nello svolgersi del lavoro, la continua verifica della coerenza e pertinenza del loro modo di stare nelle specifiche situazioni di intervento, ponendo complesse, e fino a pochi anni or sono inedite, questioni di responsabilità.

Massimo Rabboni è responsabile del Centro residenziale di terapie psichiatriche e di risocializzazione dell'Azienda Ussl 37 di Milano. Professore a contratto nel Corso di diploma universitario in riabilitazione psichiatrica e psicosociale dell'Università di Milano, è anche coordinatore della Sezione regionale lombarda della Società italiana di riabilitazione psicosociale. È autore di numerosi lavori sul tema, apparsi su riviste o in congressi nazionali ed internazionali.

Indice

Massimo Rabboni, Introduzione - Dalla semplificazione anetica, all'etica della complessità - Parte I - La norma e la pratica - Michele Schiavone, La "180" come cambiamento di paradigma culturale ed etico - Vittorio Volterra, Prevenire, curare e - forse - ricoverare - Alberto Giannelli, La scrittura della malattia e la definizione dei casi - Vanna Berlincioni e Fausto Petrella, Accoglienza e presa in carico. Tecnica ed etica nella procedura clinica dei servizi psichiatrici - Franco Rossi e Claudio Jommi, Il costo di un malato psichiatrico - Del dubbio - Parte II - Le relazioni e i percorsi - Massimo Casacchia, Una relazione rispettosa e attenta - Francesco Caggio, Una tensione educazionale - Gabriella Ba e Italo Carta, Il fare "con": una riabilitazione prudente - Massimo Rabboni, Luoghi di transito, incontro e impegno. Strutture e cornici della riabilitazione psichiatrica - Vincenzo Rapisarda e Antonio Virzì, Folle e colpevole: questioni di giudizio - Claudio Mencacci e Enrica Goldfluss, Andare per il mondo: sull'autobus, per strada e al lavoro - Eugenio Borgna, Tra desiderio e diritto agli affetti - Dell'attenzione - Massimo Rabboni, Conclusioni, o dello stare in precario equilibrio.