La valutazione degli investimenti

Autori e curatori
Contributi
R. Brancati, M. Crescini, U. Finzi, A. Lassini, S. Mantovani, E. Mantovani, A. Quagliani
Livello
Dati
pp. 120,   figg. 8,     1a edizione  1990   (Codice editore 1191.5)

La valutazione degli investimenti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820464301

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie gli atti di un seminario tenuto il 9 giugno 1989 all'Istao. La relazione di apertura è basata su una ricerca in corso presso l'istituto di Economia della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Urbino.

La relazione di M. Crescini, le comunicazioni e gli interventi al seminario di A. Lassini (Regione Lombardia), A. Quagliani (Università di Urbino e Regione Marche), E. Mantovani (Regione Umbria), R. Brancati (Nucleo Valutazione Investimenti, Ministero per il Mezzogiorno), S. Mantovani (Università di Urbino e Consiglio Regionale delle Marche) e U. Finzi illustrano le recenti tendenze della programmazione per progetti nell'ambito delle politiche di sviluppo locale.

Basilicata, Molise, Marche, Lazio hanno costituito nuclei di valutazione aventi quale compito esclusivo quello di ripartire fondi vincolati ad incentivi all'occupazione: Puglia, Emilia Romagna, Lombardia, Valle d'Aosta. Sardegna. Friuli Venezia Giulia, Veneto hanno previsto forme di valutazione dei contributi regionali al finanziamento di progetti di enti di livello subregionale. Umbria, Calabria, Lombardia, Emilia Romagna e Sicilia hanno istituito meccanismi di carattere più generale, aventi come obiettivo il raccordo tra valutazione dei progetti e programmazione della spesa regionale in conto capitale.

In alcuni dei casi citati è rintracciabile una continuità di esperienze fra preparazione di progetti per l'ottenimento di finanziamento nazionali (Fio) o comunitari (Pim) e successiva applicazione alle procedure di allocazione di fondi regionali.

Un'indagine diretta condotta presso quattro Regioni: Lombardia, Puglia, Emilia Romagna, Umbria, rivela in alcuni casi uno scostamento significativo fra previsione legislativa e prassi, sintomo di difficoltà applicative delle nuove metodologie e della vischiosità delle tradizionali procedure di riparto.

Si evidenze inoltre un certo numero di problemi rilevanti sia sotto il profilo analitico, che sotto quello operativo.

Massimo Florio insegna Scienza delle Finanze e Diritto Finanziario nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Urbino ed è Visiting Research Scholar alla London School of Economics.

Indice

Introduzione: La programmazione per progetti
nelle regioni, di M. Florio
1. La ricerca
2. L'identificazione degli obiettivi
3. Difficoltà di confronti fra interventi in diversi settori
4. Difficoltà di misure dell'impatto dei progetti e incentivi allo scambio di informazioni
5. Rapporti con enti sub-regionali
6. Segnali di quantità
7. Progetti e programmi
8. Capacità professionali interne alla P. A.
9. Approcci alternativi
Riferimenti bibliografici
PARTE I
RELAZIONE SULLA RICERCA
La valutazione degli investimenti pubblici: uno
studio delle esperienze regionali, di M. Crescini
1. Introduzione
2. La produzione legislativa regionale
3. La Lombardia
3.1. Progetti finanziabili con i fondi extra-regionali
3.1.1. Progetti Fio
3.1.2. Progetti finanziabili con i mutui della Cassa Depositi e Prestiti
3.2. Progetti finanziabili con fondi regionali: il Fil
3.3. Attuali proposte per la valutazione della spesa regionale
4. L'Emilia Romagna
4.1. Progetti Fio
4.2. Valutazione della spesa regionale
4.2.1. Il Friet
4.2.2. Ulteriori ambiti di valutazione
4.3. Procedura di analisi
5. L'Umbria
5.1. Progetti finanziabili con fondi extra-regionali
5.2. Progetti finanziabili con fondi regionali
5.3. Valutazione della spesa regionale
6. La Puglia
6.1. Progetti finanziabili con fondi extra-regionali
6.2. Progetti finanziabili tramite la costituzione di fondi destinati ad incentivare l'occupazione
6.3. Progetti finanziabili con fondi regionali
7. Rilevanza quantitativa
8. Osservazioni conclusive e linee di intervento
9. Appendice: La valutazione della spesa pubblica attraverso i dettati legislativi regionali
9.1. Valutazione di contributi ad attività economiche
private
9.2. Valutazione di finanziamento ad enti subregionali
9.3. Altri meccanismi di valutazione
Riferimenti bibliografici
PARTE III
COMUNICAZIONI E COMMENTI
Il ruolo dell'economista nella programmazione
regionale, di E. Mantovani
1. Premessa
2. Il «mestiere dell'economista» nelle Regioni
3. I nuovi compiti
4. Temi di riflessione
5. Lezioni dall'esperienza
La valutazione dei progetti d'investimento: l'esperienza della regione Marche, di A. Quagliani
1. Le leggi regionali
2. L'impegno assunto nelle mozioni programmatiche
Conclusione
Criteri di valutazione degli interventi regionali nel settore industriale: esperienze della regione Lombardia, di A. Lassini
Lo stato di attuazione della legge per la nuova imprenditorialità giovanile nel Mezzogiorno, di R. Brancati
1. Premessa
2. La situazione dei progetti
3. La distribuzione settoriale
4. I tempi
5. I progetti approvati
6. La valutazione dei progetti
Appendice: Ipotesi di scheda di valutazione dei progetti per la Legge 44/86
Un commento su valutazione tecnica e decisione politica, di S. Mantovani
Un commento sull'analisi dei progetti, di U. Finzi