Il corpo e la forma

Un'estetica per la psicoanalisi

Autori e curatori
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 224,      1a edizione  1996   (Codice editore 1278.3)

Il corpo e la forma. Un'estetica per la psicoanalisi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820494599

Presentazione del volume

Cosa vuol dire estetica in psicanalisi? Non certo che la psicanalisi abbia da proporre una sua estetica, o che pretenda di spiegare la genesi dell'opera d'arte secondo certi meccanismi: complessi infantili, archetipi, ecc.

Vale, semmai, il linguaggio primitivo del termine aisthesis (percezione sensoriale, affidata all'occhio, all'udito). L'attenzione, allora, si rivolge al corpo come luogo primario di una dimensione estetica.

Il disagio del paziente, infatti, è avvertibile innanzi tutto sul piano sensoriale: un modo di parlare affettato o contorto, un abbigliamento che non ti corrisponde, tutti indizi che oltre a denunciare un tuo malessere permettono anche al terapeuta di orientarsi nel trattamento, di capire quel che è possibile fare di volta in volta, tenendo conto delle resistenze.

Attraverso indizi dello stesso genere si manifesta anche il miglioramento. Il soggetto impara via via a familiarizzarsi col proprio corpo, a presentarlo nella maniera più adatta, a dargli una forma, uno stile personale, ritrovando così il senso della propria identità.

La Ginestra è una nuova Collana di carattere psicoanalitico, con pubblicazioni periodiche e monotematiche. Essa si propone di ridare concretezza e precisione al linguaggio psicologico, aprendosi anche al confronto con le altre scienze umane. Direttore: Vincenzo Loriga. Comitato di redazione: Piero Andujar, Gabriella Brusa Zappellini, Sergio Caruso, Enrico Castelli Gattinara, Giuliana Chiaretti, Riccardo De Benedetti, Sandra Gosso, Giulio Guidorizzi, Valeria Medda.

Indice



Un'estetica per la psicanalisi
• Dibattito, di Gabriella Brusa Zappellini, Vincenzo Loriga, Tito Perlini
• Ritratto di Ernst Bernhard, di Vincenzo Loriga
• Estetica del quotidiano, di Giuliana Chiaretti
• Un tempo per il corpo, di Pietro Andujar
• Forme poetiche nella conversazione, di Giampaolo Lai
• L'intercalare "ecco" e la sua funzione conversazionale, di Pierrette Lavanchy
• Poiesi psichica ed esperienza di bellezza, di Antonio Di Benedetto
• Quando la bellezza è straziante, di Sandra Gosso
• Dire e sentire: i linguaggi della terapia, di Anna Fabbrini
• Fascinazione e narrazione, di Chiara Sebastiani
• Risonanza, di Patrizia Crippa
• Un caso di arteterapia, di Eva Krampen Kosloski
Le parole dell'anima moderna
• Le parole dell'anima moderna, di Andrea lnglese
• Il piacere delle cose, di Enrico Castelli Gattinara
• L'Antigrazioso e il demone della forma, di Gabriella Brusa Zappellini
• Artaud, la magia come parola, di Vincenzo Loriga
• Attaud-Breton. Storia di un'incomprensione, di Paola Pellegrino