Salute e analisi sociologica

Autori e curatori
Contributi
Achille Ardigò, B. Bertelli, Emanuele Bruzzone, Egeria Di Nallo, Paola Di Nicola, Pierpaolo Donati, Paolo Guidicini, D. Rei, T. Saccheri, D. Secondulfo, Paolo Zurla
Livello
Dati
pp. 156,      1a edizione  1982   (Codice editore 1415.16)

Salute e analisi sociologica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820449759

Presentazione del volume

Il volume risponde all'esigenza, largamente sentita, di superare le attuali ristrettezze concettuali e operative della sociologia tradizionale della medicina e dei servizi sociali. Questa ultima è stata, per gran parte, sociologia del "complesso sanitario" o dell'offerta di servizi. Essa ha concentrato la sua attenzione sull'organizzazione (sociale, amministrativa, economica, politica) dei servizi intesi come risposta ai bisogni, seguendo una sorta di modello comportamentistico del tipo stimolo-risposta. Ciò che tale sociologia ha tematizzato è stato il modo di rispondere ai bisogni (cioè, poi, il controllo sistemico). Non sono stati tematizzati in primis i soggetti portatori di bisogni nei loro rapporti coi sistema sociale.

Nel saggio di Pierpaolo Donati viene esposto e criticato il paradigma teorico e pratico che sta a monte di tale approccio tradizionale e allo stesso tempo si gettano le basi concettuali del nuovo paradigma sociologico relazionale della salute, evitando la tentazione di un puro ribaltamento nominalistico degli schemi positivistici.

Il contributo di Achille Ardigò chiarifica l'esigenza del passaggio alla nuova sociologia sanitaria per riferimento alla crisi del "welfare state" e alla parzialità delle teorie che cercano di spiegarla. Altri contributi teorici, di P. Guidicini, E. Di Nallo, D. Rei e E. Bruzzone, allargano la prospettiva ai rapporti con il territorio, con riferimento all'educazione e informazione sanitaria, e a problemi concettuali per la ricerca.

Seguono sintesi di indagini empiriche, il cui filo conduttore unificante sta nel mostrare che le gravi difficoltà e disfunzioni del sistema socio-sanitario risiedono nella sua crescente auto-referenzialità, che tale "complesso sanitario" deve essere, invece, interpretato come uno strumento in funzione del mondo vitale e non come <

Indice

• A. Ardigò: Introduzione
• La crisi dei Welfare State: elementi per un'analisi sistemica
• P. Donati: Oltre la sociologia tradizionale della medicina e il suo ribaltamento
• P. Guidicini: Uomo, salute e variabile territorio: un'ipotesi di lavoro
• E. Di Nello: Per un'ipotesi di sociologia dell'educazione e informazione sanitaria
• D. Rei, E. Bruzzone: Alternative concettuali e prospettive di ricerca per la sociologia della salute
• P. Di Nicola: Organizzazione dei servizi, carenze della medicina di base, guardia medica:
* analisi di colloqui in profondità
• P. Zurla: Problemi di valutazione dello stato di salute della popolazione: alcune considerazioni sociologiche
• D. Secondulfo: Governabilità del sistema sanitario e ruolo del medico di base
• B. Bertelli: Tossicodipendenza: problema di controllo sociale?
• T. Saccheri: Note a margine di un corso per operatori socio-sanitari:
* riflessioni su una ricerca.