Il servizio sociale: esperienza e costruzione del sapere

Contributi
Eugenio Aguglia, Italo De Sandre, Franca Ferrario, Lorenzo Fischer, Giuliano Giorio, Raffaello Maggian, Mauro Niero, Maria Teresa Poropat Bassa, Aurelia Tassinari, Giuseppe Vecchio
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 160,      2a edizione  1999   (Codice editore 1416.8)

Il servizio sociale: esperienza e costruzione del sapere
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820496340

Presentazione del volume

Lo scenario dei servizi socio-sanitari ha subito negli ultimi anni una serie di rilevanti cambiamenti. Le politiche sociali si sono arricchite di nuovi attori, sono cambiate le regole delle organizzazioni pubbliche, è sorta una nuova richiesta di qualità, sono comparse nuove e sconosciute problematiche sociali.

In questo volume ci si chiede come potrà essere costruito il sapere e la base operativa necessaria agli operatori, in particolare gli assistenti sociali, per affrontare i compiti connessi ad una nuova politica dei servizi.

Esso si articola intorno a tre temi.

II primo tema riguarda i modi di costruzione del sapere dell'assistente sociale. Fra questi spicca l'esigenza di identità teorica nella relazione con altre discipline e nel rapporto con la politica.

Un secondo tema è costituito dal confronto con le altre professioni. Questo può offrire preziosi elementi di riflessione, ma anche far emergere confusioni e problemi di identità nella distribuzione dei compiti e nel rapporto con le organizzazioni.

Un terzo tema riguarda l'inserimento della formazione dell'assistente sociale in ambito universitario. Di questa vengono considerati gli evidenti vantaggi in termini di riconoscimento e legittimazione sociale. Allo stesso tempo ci si chiede come affrontare le esigenze di una formazione professionalizzante, fornendo alcune prospettive e suggerimenti.

volume si rivolge agli assistenti sociali, ai docenti dei diplomi universitari in servizio sociale e a chiunque sia interessato alla riflessione sullo sviluppo delle professioni.

Silvana Giraldo, docente di "Metodi e tecniche del servizio sociale" nella Scuola per Assistenti Sociali dell'Università di Venezia. È dirigente del COSES (Consorzio per la ricerca e la formazione) di Venezia. È segretaria nazionale dell'A.l.D.O.S.S.

Edda Bormioli Riefolo, docente di "Principi e fondamenti del servizio sociale" nel Corso di Diploma in Servizio Sociale dell'Università di Trieste. È Direttore dell'lstituto Regionale per gli studi di Servizio Sociale.

Indice

Eugenio Aguglia, Presentazione
Silvana Giraldo, Edda Riefolo, Introduzione
Parte I. LA COSTRUZIONE DELL'lDENTlTÀ E LA CONOSCENZA
1. Lo stato della conoscenza e dell'operatività nel servizio sociale : prospettive di ricerca e di formazione, di Silvana Giraldo
Cenni storici
Costruire teoria nel servizio sociale
Teoria e prassi
Considerazioni conclusive e prospettive di ricerca e di formazione
2. Esigenze di teorizzazione nel mondo del servizio sociale. Riflessioni su esperienze e linee di tendenza, di Franca Ferrario
Due scenari: prima e dopo Verona
Il Convegno di Verona
Dopo Verona
Docenti di metodi e tecniche: quale responsabilità
"Modelli di fatto" in servizio sociale
La formazione permanente: opportunità e disorientamento per il lavoro sociale professionale
Istanze etiche nella formazione permanente
Assistenti sociali: novità ed esigenze nella formazione permanente
Alcune proposte metodologiche
3. II servizio sociale nella pubblicistica di un decennio, di Aurelia Tassinari
Riflessioni e ipotesi di partenza
Prime riflessioni sui risultati
Considerazioni finali
4. II lavoro sociale nella normativa italiana e nelle raccomandazioni Europee, di Raffaello Maggian
Il servizio sociale inteso come professione e disciplina
Risoluzioni e direttive europee
Risoluzione del Consiglio d'Europa (67) 16-29 giugno 1967
L'Atto unico europeo 17 febbraio 1986
La carta sociale e il protocollo sulla politica socialeParte II. PROFESSIONI E IDENTITÀ A CONFRONTO
1. Assistenti sociali e identità professionale, di Mauro Niero
Il territorio minacciato: la professione e gli altri
La continuità dell'identità
L'esuberanza dell'orientamento ai valori
L'orientamento dell'identità
Valori, autoreferenzialità, organizzazione
L'organizzazione come polo di identificazione
Identità professionale e dimensione strategica
2. Rapporto tra professioni: assistente sociale e sociologo, di Italo De Sandre
3. Rapporto tra professioni: assistente sociale e psicologo, di Maria Teresa Poropat
4. Rapporto tra componenti comunitarie: servizio sociale professionale e volontariato, di Edda Riefolo
Professionalità e servizio non professionale: una base comune
Diversità e completamento nel sistema delle risorse
Parte III. FORMAZIONE, COMPLESSITÀ NEL CAMBIAMENTO
1. Università e professionalizzazione, di Giuliano Giorio
Università e complessità sociale
Assistenti sociali e professionalità
Processi formativi: indicazioni percorribili
2. Formazione degli assistenti sociali e Università, di Lorenzo Fischer
3. Formazione professionale e contesto universitario, Problemi e prospettive delle docenze tecnicoprofessionali nei nuovi ordinamenti didattici, di Giuseppe Vecchio