Cambiare pelle per salvare la pelle

Una nuova strategia basata su scenari, architetture e creatività per il rilancio delle aziende negli anni '90

Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 160,   figg. 12,     2a edizione  1998   (Codice editore 1421.7)

Cambiare pelle per salvare la pelle. Una nuova strategia basata su scenari, architetture e creatività per il rilancio delle aziende negli anni '90
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820488857

In breve

Flessibilità, organizzazione snella, attitudine al cambiamento sono le ricette che si leggono in tutti i libri di management. Ma in quale direzione cambiare? Che cosa imparare? Questo volume offre risposte concrete. Illustra una metodologia per dare una direzione e un senso al cambiamento.

Presentazione del volume

Flessibilità, organizzazione snella, attitudine al cambiamento sono le ricette che si leggono in tutti i libri di management pubblicati in questi ultimi anni di turbolenti cambiamenti e di crisi economica generalizzata. Le aziende, piccole e grandi, sono stimolate a trasformarsi in organizzazioni che apprendono, in learning organizations, come requisito irrinunciabile per la competitività o addirittura per la sopravvivenza nell'ultimo scorcio del ventesimo secolo.

• Ma in quale direzione cambiare?

• Che cosa imparare?

Cambiare pelle per salvare la pelle è il primo libro che dà risposte concrete a queste domande, e illustra una metodologia di sviluppo strategico che fornisce le coordinate per dare una direzione e un senso al cambiamento, suggerendo gli strumenti per anticiparlo e divenirne artefici.

Scenari, architetture, visione sistemica sono le pietre miliari della nuova strategia che viene qui introdotta. Le condizioni per la sua realizzabilità, nelle piccole aziende come nelle medio-grandi, si ritrovano nella nuova visione dell'innovazione e nelle nuove forme organizzative, come l'organizzazione cooperante, che nel testo vengono illustrate, facendo riferimento a casi reali.

Un libro indispensabile per dirigenti, imprenditori e formatori che desiderino orientarsi con sicurezza e ritrovare le chiavi del successo personale e delle loro aziende nei difficili anni '90.

Pier Giorgio Perotto è stato fin dalla fondazione presidente e amministratore delegato di Elea, società leader nel campo della consulenza e della formazione aziendale, di cui è attualmente vicepresidente. E' autore di numerosi articoli e saggi, tra i quali ricordiamo L'origine del futuro. Manuale d'ingegneria del futuro per innovatori, manager e uomini di buona volontà (FrancoAngeli, 1991) e Il paradosso dell'economia. Manuale di rivoluzione culturale (FrancoAngeli, 1993).

Indice

• Profitto addio
* Privata ricchezza e pubblica povertà
* Due nuovi virus in agguato contro la salute aziendale
* Costruire una nuova visione del mondo
* Finalità e struttura del libro
• Il governo delle organizzazioni
* Vecchie e nuove terapie
* Una interpretazione culturale dei grandi mutamenti
* I nuovi sistemi di governo di una organizzazione
* L'innovazione dell'innovazione
• Scenari e architetture
* Strategia e creatività
* Alcuni notevoli esempi
* Commenti e confronti
* Come costruire scenari e architetture
• La costruzione di alcuni scenari notevoli
* Il settore dell'automobile
* Il percorso della transizione
* Il settore dell'informatica
* Vecchi e nuovi settori da rifondare
• Dal qualitativo al quantitativo
* Le imprevedibili dinamiche dei sistemi
* I meccanismi elementari del funzionamento sistemico
* Dai meccanismi elementari ai sistemi complessi
* Gioie e dolori dell'analisi dei sistemi applicata alle aziende
• Impresa docet
* Quale impresa per il futuro?
* Dallo scenario, alle architettura, alla visione sistemica
* Dalla Learning Organization alla Teaching Organization
* Modelli, analogie, metafore
* L'organizzazione cooperante
• Conclusioni
* Cambiare o reinventare l'azienda?
* Prodotti sempre più immateriali
* La costruzione dell'età della creatività