Immigrati e comunità locali

Azioni, interventi e saperi dall'emergenza al progetto

Autori e curatori
Contributi
Matilde Callari Galli, Anna Paola Cova, Duccio Demetrio, Graziella Favaro
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 240,      1a edizione  1996   (Codice editore 1520.283)

Immigrati e comunità locali. Azioni, interventi e saperi dall'emergenza al progetto
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820498948

Presentazione del volume

L'immigrazione è un dato ormai strutturale che sta attraversando e trasformando la società, l'economia, la politica, i servizi, la cultura anche nel nostro paese.

La marginalizzazione è quasi ovunque una caratteristica importante della situazione degli immigrati. Come costruire nuove modalità di convivenza, di tolleranza, di riconoscimenti per un diritto positivo affermativo fondato sulla cultura della vita, su diritti e doveri di cittadinanza condivisi, al di là delle appartenenze etniche, nazionali e religiose?

Come evitare ripiegamenti separatisti promuovendo la partecipazione delle donne e degli uomini dei diversi gruppi etnici al sistema economico, politico sociale del paese di accoglienza, nel rispetto delle rispettive identità culturali e dei singoli progetti migratori?

Questo complesso scenario, inevitabilmente conflittuale, deve essere governato con nuove regole giuridiche, politiche e sociali - sovranazionali, nazionali e locali.

La scommessa, l'utopia concreta, è che la politica della forza e dell'intolleranza possa essere sostituita da plurime politiche orientate all'inclusione e non all'esclusione ed alla gestione ordinaria dei conflitti. È sicuramente arduo, ma non impossibile, cercare di animare responsabilità individuali e collettive e percorsi e processi di interazione nei diversi contesti di vita in cui possano incontrarsi al meglio le aspirazioni con le possibilità, la solidarietà degli interventi concreti e la ricchezza degli scambi su un piano di reciprocità.

Su queste premesse la regione Emilia-Romagna ha promosso, fin dal 1988, una complessa sperimentazione in alcune città che si sono trovate, come ovunque nel nostro paese, a dover affrontare, senza nessuna preparazione, i problemi dell'insediamento degli immigrati, dell'alloggio, della scuola, della salute, dell'integrazione fra culture.

Le intenzioni della sperimentazione hanno prefigurato da subito progetti simultanei sulle diverse frontiere dell'emergenza per mobilitare tutte le agenzie, istituzionali e non, secondo la logica non troppo praticata dei "servizi che si parlano".

Un sistema di azioni positive, dunque, di informazione, formazione ed organizzazione per definire gli obiettivi prioritari, i limiti, i percorsi organizzativi e metodologici, le risorse esistenti e latenti (diverse per ogni territorio), i necessari intrecci trasversali degli interventi delle diverse istituzioni e dei diversi professionisti, il coinvolgimento delle Iavoratrici e lavoratori stranieri e delle loro associazioni di cui il volume intende dare conto per mettere al servizio di altri i risultati della sperimentazione.

Indice


Prefazione. Una riflessione antropologica. M. Callari Galli
Immigrazione: quali politiche?, L. Pepa
1. Premessa
2. I punti critici della riflessione in Europa ed in Italia
3. La battuta d'arresto delle politiche per l'immigrazione in Italia
4. Il progetto immigrazione dai paesi in via di sviluppo della regione Emilia Romagna
5. Genesi del progetto dell'lRPA
6. Lineamenti del progetto dell'lRPA
7. Le sperimentazioni territoriali
8. Prime riflessioni sulla sperimentazione dell'lRPA
I seminari regionali. L. Pepa
1. Premessa
2. I destinatari, gli obiettivi ed i metodi dei seminari regionali
3. I seminari sulle problematiche di sfondo
3a. Cenni sugli andamenti internazionali dell'immigrazione
3b. Le fasi delle migrazioni internazionali in Europa
3c. Uno sguardo di insieme alla regione Emilia-Romagna
3d. Il lavoro delle immigrate
3e. II lavoro degli uomini immigrati
3f. Quale società dell'accoglienza?
4. Le politiche locali di fronte al fenomeno dell'immigrazione
4a. Dai centri di accoglienza ai servizi per un ecosistema interculturale
4b. La cultura della salute: gli immigrati di fronte ai servizi socio-sanitari
4c. La politica dell'alloggio
5. Sistema formativo locale e immigrazione
5a. Educare all'alterità
5b. La scuola per una società interetnica
5c. La formazione professionale per gli immigrati
5d. Le donne come presenza invisibile
5e. Incontri tra infanzie
6. Le relazioni interculturali
a. Confronti e conflitti fra culture. L'immigrazione musulmana: tappe di una presenza
7. I seminari monotematici
a. Immigrati e salute
b. L'immigrazione dai paesi in via di sviluppo e la scuola: alfabetizzazione, formazione linguistica e socio-culturale degli immigrati
c. Uno sguardo all'Europa
d. Immigrati a scuola: nuovi problemi di alfabetizzazione
e. Le culture orali
f. Strategie per un'educazione ed una formazione interculturale
8. Donne immigrate e servizi socio-sanitari: una relazione da costruire
9. Raccontare l'immigrazione: scrittori e libri italiani e stranieri a confronto
La metodologia del progetto: una Ricerca-Azione in realtà territoriali complesse. D.Demetrio
1. Premessa
2. La Ricerca-Azione tra apprendimento e cambiamento
3. Quanto è accaduto nella Ricerca-Azione dell'lRPA in una disseminazione di micro Ricerche-Azioni
I contributi locali
1. Il progetto sperimentale della provincia di Reggio Emilia (V. Busani, P. Canova, P. Ferrari, C. Ruffini)
a. Il contesto istituzionale
b. Il contesto sociale
c. Il percorso di costruzione del progetto
d. Costituzione del gruppo di progetto locale
e. Le aree di intervento
f.1. L'approccio globale
f.2. La trasversalità
f.3. Il ruolo della Provincia
f.4. Il ruolo delle operatrici "coordinatrici territoriali" del progetto
f.5. Il rapporto con i cittadini immigrati
f.6. Alcune linee di lavoro per il futuro
2. Il progetto sperimentale della provincia di Modena (V. Tori)
2a. Premessa
2b. La situazione preesistente
2c. Le scelte di "localizzazione" della sperimentazione e dei coordinatori/animatori
2d. Il modello organizzativo
2e. L'attività svolta
2f. Progetti attivati dalla provincia di Modena
2f.1. Il gruppo di coordinamento provinciale per l'immigrazione
2f.2. Il "Corso per gli operatori locali che si occupano di immigrazione"
2f.3. L'accordo con il Provveditorato agli Studi di Modena
2f.4. Il primo seminario di aggiornamento "Scuola e immigrazione" con insegnanti e operatori locali
2f.5. L'Osservatorio sulla presenza degli immigrati stranieri nelle scuole e nei servizi formativi della Provincia di Modena
2f.6. "Guida alle opportunità formative della provincia di Modena per i cittadini stranieri"
3. La sperimentazione nel Comune di Modena (F. Zagni)
a. Premessa
b. Il coordinamento provinciale
c. I progetti
c.1. Progetto Scuola e Città
c.2. Progetto dell'Ufficio Stranieri
c.3. Progetto per le donne arabe in collaborazione col Centro Famiglie
c.4. Progetto per "un dialogo con la città"
d. Il rapporto con la scuola e i servizi culturali di territorio
4. La sperimentazione nel Comune di Nonantola (D. Giuliani)
a. La nascita del progetto
b. Il consiglio di Gestione
c. Lo sportello informativo
d. Le prime elaborazioni teoriche e le conseguenti linee di intervento adottate
e. Lo sportello informativo: il rapporto quotidiano con l'utenza
f. Stranieri e diritto di cittadinanza
5. La sperimentazione nel comprensorio delle ceramiche (C. Cernesi)
a. Premessa
b. Il programma applicativo
c. Il metodo di lavoro di zona
d. Realizzazione del programma di lavoro
e. Le fasi del programma di formazione sul lavoro
f. Le fasi del programma di ricerca intervento partecipata
g. I problemi riscontrati in zona
h. Risultati raggiunti: problemi e risorse
i. Riflessioni critiche e strategie di superamento
Promotori interculturali di politiche e di iniziative per l'immigrazione: una professionalità emergente oltre l'emergenza. D. Demetrio
1. Un progetto che ha prodotto una nuova professionalità
2. Un ruolo come insieme di "appuntamenti" e saperi applicati in situazione
Immigrati adulti e bambini: diritto alla comunicazione ed allo scambio tra culture. Le azioni di alfabetizzazione, formazione e l'educazione interculturale nel progetto regionale. G. Favaro
1. Il contesto delle azioni. L'immigrazione in EmiliaRomagna. Una realtà in forte mutamento
2. Il progetto regionale: un osservatorio privilegiato dei cambiamenti del fenomeno migratorio e dei bisogni sociali
3. Immigrati adulti e formazione
4. Tanti interventi verso un sistema di formazione degli immigrati
I corsi statali, le azioni di volontariato e la formazione professionale
5. Le azioni condotte a Modena e a Reggio Emilia Il progetto di alfabetizzazione integrata a Reggio Emilia
II progetto di Modena: la formazione degli immigrati nel progetto più ampio di educazione degli adulti promosso dal Comune
6. Bambini immigrati nei servizi educativi e scolastici: problemi di inserimento ed educazione interculturale
I progetti realizzati a Nonantola e Fiorano
Bibliografia. A. P. Cova
I. Immigrati in Italia ed in Europa
II. L'ltalia di fronte all'immigrazione
III. Rassegne e bibliografie