Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Universalità & differenza

A cura di: Giorgio De Finis, Riccardo Scartezzini

Universalità & differenza

Cosmopolitismo e relativismo nelle relazioni tra identità sociali e culture

Edizione a stampa

50,00

Pagine: 512

ISBN: 9788820496302

Edizione: 1a edizione 1996

Codice editore: 1520.265

Disponibilità: Limitata

Quella tra universalismo e relativismo culturale è un'alternativa che interessa ambiti disciplinari quanto mai eterogenei. Alternativa ad un tempo politica e filosofica, "classica" e à la mode, la si ritrova con pari centralità sul terreno dell'etica come su quello dell'epistemologia.

Mentre da una parte si prospetta la possibilità di una comunità o convivenza internazionale fondata su criteri universalistici, vale a dire su una trans-cultura che leghi (integrandole o addirittura assorbendole) le singole visioni del mondo, dall'altra si contesta la validità del progetto universalistico occidentale quale forma raffinata di imperialismo culturale.

Non solo le ideologie terzomondiste, ma anche alcuni movimenti intellettuali molto influenti in Occidente (il decostruzionismo, certo post-strutturalismo, alcune visioni sistemiche radicali, gli Women's e i Black Studies, certi approcci ermeneutici, ecc.) hanno sostenuto in questo senso la critica all'llluminismo universalista. Possono i valori e la razionalità occidentali diventare un punto di riferimento per le diverse società senza che ciò si risolva in un'ulteriore forma di dominazione dell'Occidente sulle altre culture? Come è possibile restare etici (nel senso kantiano) e rispettare l'ethos degli altri? Come conciliare diritti dell'uomo e nuovo ordine mondiale col rispetto delle differenze e il diritto all'autodeterminazione dei popoli? E ancora: la differenza dei sistemi categoriali consente la comprensione o il "mettersi nei panni altrui" deve essere considerata al massimo un'attività "edificante"?

La lontananza culturale non fa più coppia con la lontananza spaziale e l'incontro/scontro si disputa ormai nelle metropoli dell'occidente industrializzato. E mentre da una parte il flusso migratorio ridisegna la mappa dei continenti etnografici, dando vita a nuovi conflitti etnici e culturali, etici e giuridici, dall'altra si assiste al manifestarsi di una nuova tendenza al localismo, all'autonomismo, al particolarismo etnico e subnazionale.

Nell'era del villaggio globale delle comunicazioni riemergono così vecchie differenze, mentre altre se ne costituiscono in nome di identità talvolta frettolosamente invocate. Facce di una stessa medaglia? Sta di fatto che ci si trova di fronte ad una rete complessa di identità e differenze, di processi unificativi e disgregativi, di ideologie universaliste e relativiste, di sforzi per la cooperazione e di sforzi per la separazione.



• Prefazione, di Giorgio de Finis e Riccardo Scartezzini
• Le ragioni dell'universalità e quelle della differenza, di Riccardo Scartezzini
L'APPROCCIO UNIVERSALISTA E GLI
ARGOMENTI DEL RELATIVISMO CULTURALE
• Contro l'ineffabilità culturale. Oggettivismo, relativismo e altre chimere, di Paul K. Feyerabend
• Universalismo e politiche della differenza. La democrazia come comunità paradossale, di Giacomo Marramao
• La solidarietà sociale tra fondamentalismo e relativismo, di Franco Crespi
• Universalismo, culture e civiltà, di Zdzislaw Krasnodebski
• L'interesse comune e il tessuto morale della modernità, di Salvador Giner
• Post-moderno e differenziazione dell'universale, di Pierpaolo Donati
• Natura/Cultura. Critica ad un paradigma culturale, di Sergio Benvenuto
• La filosofia e lo specchio della cultura. Relativismo e "metodo antropologico" in Wittgenstein, Kuhn, Feyerabend, Rorty, di Giorgio de Finis
• Note sul relativismo epistemico, di Francesca Castellani
II CONFRONTO CON L'ALTRO
• Letteratura di viaggio e alterità, di Francesco Surdich
• Un passo dopo l'Altro, di Franco Cassano
• "l miei" e gli "altri". Esempi europei, di Paul H. Stahl
• Alterità 1 e alterità 2. Per un'antropologia delle invarianze, di Alberto M. Cirese
• Universalismo della conoscenza, relativismo interpretativo e diserzione culturale. I dilemmi dell'antropologia, di Christian Giordano
• Sociologia dello straniero, sociologia del razzismo e dell'etnicità essenzialista, di Simonetta Tabboni
CULTURE COSMOPOLITE E CULTURE
IDENTITARIE
• Le culture comunitarie, di Michel Maffesoli
• Identità culturale, de-territorializzazione e globalizzazione, di Zdravko Mlinar
• Villaggio globale, sistema di comunicazione universale o la fine delle differenze?, di Majid Rahnema
• Fratture e problemi del sistema globale, di Fulvio Attinà
• Prospettive di fine millennio, di Raimondo Strassoldo
• La dimensione simbolica dell'identità etnica, di Carlo Tullio-Altan
• Pluralismo e democrazia liberale da un punto di vista sociologico, di Davide La Valle
• Legami sociali, complessità e caos. Nuove strategie di riconoscimento del "sociale" nel post-moderno, di Bruno Sanguanini
• Universalismi e monoteismi, di Sergio Quinzio
• Universalismo religioso e fondamentalismo, di Salvatore Abruzzese
• Fratellanza e differenza nei movimenti islamisti, di Enzo Pace
• Il trasferimento delle nozioni di secolarizzazione e di laicità in campo arabo, di Abdelkader- Zghal
"BABELE DELLE LINGUE" E INTEGRAZIONE
CULTURALE
• Problemi europei di multiculturalismo, di Robert Hettlage
• Quando il pluralismo culturale diventa contlitto, di Loredana Sciolla
• L'immigrazione in Europa tra universalismo e differenza, di Umberto Melotti
• Diritti umani, il paradigma dell'universale, di Antonio Papisca
• La possibilità di un ethos interculturale: ipotesi e suggerimenti per un contributo da parte cristiana, di Piercesare Bori
• La pedagogia interculturale, ponte tra universale e particolare, di Leila Ziglio

Contributi: Salvatore Abruzzese, Fulvio Attin, Sergio Benvenuto, Franco Cassano, Francesca Castellani, Alberto M. Cirese, Franco Crespi, Pierpaolo Donati, Paul K. Feyerabend, Davide La Valle, Michel Maffesoli, Giacomo Marramao, Umberto Melotti, Enzo Pace, Antonio Papisca, Sergio Quinzio, Loredana Sciolla, Raimondo Strassoldo, Simonetta Tabboni, Carlo Tullio-Altan

Collana: Sociologia

Argomenti: Filosofia politica e sociale - Sociologia dei processi culturali

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche