Il faro di Beacon Street

Social workers e immigrate negli Stati Uniti

Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 224,      1a edizione  1990   (Codice editore 1577.11)

Il faro di Beacon Street. Social workers e immigrate negli Stati Uniti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820438630

Presentazione del volume

Il Faro di Beacon Street affronta i complessi temi dell'assistenzialismo statunitense nei confronti delle immigrate di origine italiana durante gli anni Dieci-Trenta. Attraverso la storia dell'ente di matrice protestante, gli International Institutes, e dei suoi assistiti, si ha uno spaccato della società americana del periodo, dall'affermarsi della società dei consumi alla Crisi del 1929. Storia dell'emigrazione, storia del social work e storia delle donne si intrecciano continuamente per dare un ritratto delle condizioni di vita dei diseredati nell'America urbana dei primi, decenni del Novecento. Dall'analisi dei casi, che illustrano numerose storie di vita raccolte dall'Istituto di Boston, emergono non solo le aspettative e le delusioni delle giovani donne nei confronti dell'America, ma anche la loro dura lotta per liberarsi dai vincoli troppo costrittivi di una cultura italiana che impediva loro di svilupparsi autonomamente dall'ambito familiare e dalla comunità etnica. Il libro mostra come una lettura della storia dell'immigrazione attraverso un'ottica di gender consenta una diversa interpretazione del significato di americanizzazione da cui le immigrate emergono come soggetti sociali attivi e non più vittime di agenti esterni.

Maddalena Tirabassi, Americanista, ha un dottorato in Storia delle Americhe. Grazie a numerose borse di studio ha svolto ricerche in Italia e negli Stati Uniti sui temi dell'emigrazione antifascista in America, dell'emigrazione italiana, della storia delle donne. Ha pubblicato numerosi saggi su riviste e opere collettive in italiano e in inglese tra cui La Mazzini Society (1940-46) un'associazione di antifascista italiani negli Stati Uniti; Prima le donne e i bambini. gli International Institutes e l'americanizzazione degli immigrati, «Quaderni storici»; Enemy Aliens or Loyal Americans?, «Rivista di Studi Angloamericani». Attualmente è ricercatrice presso la Fondazione Giovanni Agnelli dove si occupa del coordinamento editoriale della rivista Altreitalie. Fa parte della redazione di «Movimento Operaio e Socialista» e collabora con «L'indice».

Indice

Presentazione di Rudolph J. Vecoli
Introduzione
I. Il social work
La nascita del social work
E social work e gli immigrati
La questione dell'immigrazione
II. La Ywca e gli International Institutes
La Ywca dal vangelo sociale alle fabbriche
La fondazione degli International Institutes
Il programma
La «filosofia» degli istituti
Organizzazione e finanziamento
Corsi e letture
Gli Intemational Institutes si separano dalla Ywca
III. Le attività
I Club
Gli Industrial Club
L'educazione degli adulti
L'insegnamento dell'inglese
La casa in America
La dieta
IV. Tra Italia e America
Gli International Institutes e l'americanizzazione
Il folklore etnico
L'artigianato
Il case work
Una storia
«New World Living Old World Thinking»
«Second Generation Girls or First Generation Americans?»
I risultati dell'indagine
V. Gli italiani di Boston
L'International Institute di Boston
La Crisi
L'Intemational Institute di Boston e la Crisi
Gli italo-americani di Boston
L'Intemational Institute e gli italo-americani di Boston
I club italiani
VI. La casistica sugli italiani
Il case work sugli italiani
La malattia
L'indigenza
La devianza
La famiglia
Problemi delle seconde generazioni
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi