Innovazione tecnologica e nuovo ordine urbano

Contributi
G. Amar, S. J. Appold, Achille Ardigò, C. Beguinot, S. C. Bertuglia, L. Bianco, G. Borruso, R. Cavigliolo, E. Cesaro, G. Corazza, F. Honsell, John D. Kasarda, A. La Bella, R. Laurini, G. Mazzocchi, C. Monti, C. Pasini, L. Senn, P. L. Spaggiari, I. Togliaventi, C. Tognoli, Claudio Tolomelli
Livello
Dati
pp. 260,   figg. 3,     1a edizione  1990   (Codice editore 1793.1)

Innovazione tecnologica e nuovo ordine urbano
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820436575

Presentazione del volume

Un nuovo ordine urbano è lo stadio finale dell'innovazione prodotta da una tecnologia. Partendo da questo presupposto, il libro sviluppa un discorso alquanto articolato, per pluralità di voci e per modalità di interventi (approfondimenti e confronti), sul rapporto fra tecnologie per il trasferimento nello spazio delle informazioni e delle risorse (nei nostro caso la telematica e i trasporti) e nuovi ordini urbani possibili.

I nuovi ordini considerati sono di carattere sociale, di carattere economico e di carattere urbanistico, ma è chiaro che essi si trovano fusi, direttamente o indirettamente, in ori unico ordine urbano di riferimento.

Di tale ordine il libro individua e analizza le variabili, attraverso la cui dinamica prendono consistenza i momenti che denotano la trasformazione della tecnologia in innovazione del sistema urbano. Le variabili considerate sono di carattere strutturale e di carattere culturale, e fanno riferimento alla localizzazione (di servizi, residenze, unità produttive), e al traffico, al localismo e al cosmopolitismo, al recupero dell'antico e alla sua sostituzione, alla cultura dell'artificiale e del naturale, all'appartenenza comunitaria e al riordinamento della simbolica degli spazi, alla denatalità e alle immigrazioni dal terzo mondo, alla cultura della città e alle culture nella città. Ma il segno e la direzione dell'innovazione e del nuovo ordine urbano è dato anche dai tempi che impiegato tali variabili ad agire e a produrre reazioni e conseguenze.

Porterà tutto ciò a un uso più comunitario della città? Una mezza certezza è che il Piano per la città potrà essere un "progetto debole" e la città stessa potrà apparire come sistema di <

Il libro si conclude con un'Appendice che illustra cinque progetti per il futuro dei trasporti, dentro e fuori della città attuale e della città futura.

Indice

1. Presentazione, di Achille Ardigò
2. Introduzione, di Alberto Gasparini e Paolo Guidicini
1. Premessa
2. Le innovazioni tecnologiche e la città
3. Ipotesi di una nuova urbanità fondata su una nuova ideologia della città
4. Sulla struttura del libro: i contributi e i confronti di idee sul tema dell'impatto delle tecnologie trasportiste e telematiche sulla città del futuro
5. Per ricordare le origini del libro
PARTE PRIMA: INNOVAZIONE TECNOLOGICA
E CITTÀ DEL FUTURO: TERMINI DEL PROBLEMA
3. Linee per una politica di riorganizzazione dello spazio urbano, di Carlo Tognoli
4. Innovazione tecnologica e città del futuro, di Achille Ardigò
PARTE SECONDA: L'IMPATTO DELLE INNOVAZIONI
TECNOLOGICHE SULLA SOCIETÀ URBANA
5. Innovazione tecnologica e dimensione socio-culturale, di Paolo Guidicini
6. Innovazione tecnologica, forme urbane e qualità della vita, di Alberto Gasparini
1. Introduzione
2. Le tecnologie per il futuro urbano
3. Dall'utopia tecnologica all'utopia delle forme urbane
3.1. Rapporto tra posto di lavoro e posto di residenza
3.2. Lavoro autonomo e dimensione delle unità produttive nel processo di riorganizzazione spaziale della città
3.3. Rapporto tra vicinato, quartiere, spazio urbano e il mondo
3.4. Riferimento al localismo e al cosmopolitismo
3.5. L'influenza della denatalità sulla conformazione della città nuova
3.6. Recupero o ricambio nelle parti della città
3.7. Appartenenza e riordinamento della simbolica degli spazi come effetto del recupero e del ricambio urbano
3.8. Artificiale e naturale come problematizzazione della simbolica della città futura
3.9. Una possibile variabile interveniente nella
transizione: l'immigrazione dal terzo mondo
3.10. Ancora sulla transizione
3.11. Rapporto tra sistemi di città e forme urbane
4. Conclusioni
Riferimenti bibliografici
7. Concetti fondamentali per la reinterpretazione dei modelli e dei processi urbani, di John D. Kasarda e Stephen
J. Appold
1. Introduzione
2. Elementi comuni nell'analisi urbana
3. Definizioni generali degli elementi comuni
3. 1. Popolazione
3.2. Attività
3.3. Relazioni
3.4. Ambiente
4. Caratteristiche di ciascun elemento
4. 1. Popolazione
4.2. Attività
4.3. Relazioni
4.4. Ambiente
5. Componenti dinamiche di ciascun elemento
5.1. Le componenti delle attività
5.2. Le componenti delle relazioni
6. Sistemi, flussi e strutture urbane
7. Applicazione dello schema per la ricostruzione della teoria
7.1. Il rapporto con l'ambiente
7.2. Le relazioni
7.3. Le attività
8. Considerazioni finali
Riferimenti bibliografici
8. Innovazione tecnologica e vita economica nelle aree urbane, di Giancarlo Mazzocchi
9. La diffusione dell'innovazione tecnologica nelle economie locali: il ruolo delle Camere di Commercio, di Claudio Pasini
1. Premessa
2. La funzione delle Camere di Commercio
10. Tavola rotonda sul teina "Nuove tecnologie e società verso il duemila: idee a confronto"
1. Introduzione, di Corrado Beguinot
2. Confronto di idee, di Agostino La Bella, Giacomo Borruso e Robert Laurini
PARTE TERZA: TRASPORTI E TELEMATICA NELLA RIORGANIZZAZIONE STRUMENTALE DELLO SPAZIO URBANO
11. Pianificazione e mutamenti della città, di Carlo Monti
1. Il Piano, dal passato al futuro
2. Le possibilità di realizzazione del futuro in tre scenari
3. Il "progetto debole" come costruzione di una città sistema di "squilibri controllati"
12. L'innovazione tecnologica e la città: H controllo delle trasformazioni dello spazio urbano, di Cristoforo S. Bertuglia
1. Introduzione
2. L'innovazione tecnologica e la città
3. Gli strumenti per il controllo dello spazio urbano
4. Il controllo dello spazio urbano investito dall'innovazione tecnologica
5. Conclusione
Riferimenti bibliografici
13. Innovazione, sistemi di relazione e policentrismo urbano, di Claudio Tolomelli
1. Premessa
2. La metropoli policentrica
3. L'evoluzione del sistema economico e territoriale
4. Un sistema regionale per la ricerca e l'innovazione
5. La mobilità delle informazioni
6. I poli tecnologici
7. Le strutture a livello locale
8. Le funzioni di relazione
9. La mobilità delle persone
10. Le reti di trasporto
11. Riflessi sulle trasformazioni delle strutture urbane
Riferimenti bibliografici
14. I trasporti nella città del futuro, di Pier Luigi Spaggiari
1. Domanda di mobilità e i trasporti nella città
2. I caratteri del mutamento
3. Una nuova politica dei trasporti
15. L'evoluzione del progetto dei trasporti collettivi urbani, di Georges Amar
1. Premessa
2. L'ipotesi di partenza
3. La metodologia della ricerca
4. I primi risultati
5. La crisi di progettazione della rete
6. Il progetto tradizionale della rete di trasporto
7. Gli inconvenienti della rete-tubazione
8. Verso nuove configurazioni del movimento urbano
9. Verso "nuovi progettisti"?
10. Conclusioni
16. Disciplina giuridica delle aree urbane, di Ernesto Cesaro
17. Edifici e aree intelligenti, teleporti, di Giancarlo Corazza
1. Introduzione
2. Creazione e gestione dei teleporti
3. Potenziale utenza di un teleporto
4. Bologna: un esempio di potenziale sede di teleporto
18. Tavola rotonda sul tema "Problemi, implicazioni e tendenze della riorganizzazione tecnologicamente avanzata dello spazio urbano"
1. Introduzione, di Achille Ardigò
2. Confronto di idee, di Ivo Tagliaventi, Lanfranco Senn, Lucio Bianco, Rino Caviglioli
PARTE QUARTA: CONCLUSIONI

19. Conclusioni, con la proposta di creare un Centro per la ricerca sul futuro della città, di Alberto Gasparini
Appendice. Modelli e simulazioni del loro funzionamento per il trasporto urbano ed extra urbano, a cura di Sergio Caracoglia e Fiorella Honsell