Molestie sessuali nei luoghi di lavoro

Guida pratica di auto-aiuto per dirigenti, quadri e dipendenti

Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 128,   figg. 5,     1a edizione  1998   (Codice editore 1411.11)

Molestie sessuali nei luoghi di lavoro. Guida pratica di auto-aiuto per dirigenti, quadri e dipendenti
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846408549

Presentazione del volume

"Posso raccontare barzellette "spinte" in ufficio? Posso chiedere un appuntamento a una collega? Posso insistere a corteggiare o rischio di molestare?".

Queste domande riflettono la confusione riguardante quali siano i comportamenti appropriati da tenere in un'organizzazione lavorativa. Esse però sottintendono una domanda più generale: a cosa corrisponde esattamente una molestia sessuale?

La sessualità entra inevitabilmente nei rapporti quotidiani anche nelle organizzazioni lavorative: quante nuove coppie si formano tra colleghi di lavoro! Come coniugare allora l'esigenza di tutelare i lavoratori con quella di favorire un ambiente di lavoro che consenta relazioni interpersonali intense?

In questa guida - attraverso esercitazioni, schede per l'automonitoraggio, testimonianze, casi da risolvere, sentenze della magistratura - troverete risposte anche a quesiti come questi:

* Chi sono i molestatori?

* Anche le donne molestano gli uomini?

* Posso essere galante con qualche collega?

* Non fa piacere ricevere attenzioni?

* Qual è il confine tra comportamenti amichevoli o disponibilità sessuale?

* Ci si deve comportare come esseri asessuati?

Questo testo, basato su quanto la ricerca scientifica ed il dibattito teorico intorno a un fenomeno così "scottante" hanno prodotto negli ultimi anni, può essere uno strumento per aiutare tutti coloro - dipendenti, dirigenti o imprenditori - che si trovano o si possono trovare coinvolti in un caso di molestia: si tratta sempre di una situazione molto delicata, e affidarsi solo alla propria intuizione può non bastare.

Massimo Santinello, docente di Psicologia di comunità presso la Facoltà di psicologia dell'Università di Padova si interessa di prevenzione, promozione del benessere nella comunità locale e nelle organizzazioni lavorative. Da molti anni svolge ricerche nell'area delle molestie sessuali.

Indice

Gli obiettivi di questa guida
Che cos'è la molestia sessuale
La percezione di comportamenti di natura sessuale
Quanto sono diffuse le molestie sessuali?
Chi riguarda?
(Anche le donne molestano gli uomini?; Chi sono le vittime?; Chi sono i molestatori?)
Quali situazioni favoriscono la molestia sessuale
Le conseguenze delle molestie sessuali
(I costi per le aziende; Come reagiscono le vittime; Le conseguenze)
Il punto della situazione
(Questo significa che non si può chiedere un appuntamento?; Non posso essere galante con qualche collega?; E fare un complimento a qualcuno?; Non fa piacere ricevere attenzioni?; Comportamenti amichevoli o disponibilità sessuale?; Ci si deve comportare come esseri asessuati?; Di chi è la colpa della molestia?)
Cosa si può fare?
(Intervenire nell'organizzazione lavorativa; Azioni: cautele ed errori; Sostegno per le vittime; La prevenzione)
Allegati: Esempio di dichiarazione di principio - Ipotesi di regolamento interno - Raccomandazioni della CEE - Programma tipo per un work-shop aziendale.