Un modello econometrico dell'industria del mobile in legno

Bilancio e prospettive del modello Csil: 1981-1996

Livello
Dati
pp. 176,   figg. 138,     1a edizione  1998   (Codice editore 237.22)

Un modello econometrico dell'industria del mobile in legno. Bilancio e prospettive del modello Csil: 1981-1996
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846402691

Presentazione del volume

L'industria italiana del mobile costituisce un interessante caso di studio da vari punti di vista. Nonostante la debolezza strutturale nella disponibilità di materia prima legnosa (tema oggetto di una connessa ricerca nel quadro del progetto Raisa) e nonostante l'elevata frammentazione del settore in migliaia di unità produttive di piccola dimensione, l'Italia ha conquistato stabilmente la posizione di primo esportatore mondiale di mobili, in competizione con l'industria tedesca. Le cause di questa notevole performance vanno ricondotte alla elevata flessibilità produttiva delle imprese, ad una buona dotazione tecnologica, all'eccellenza nel design.

Sin dall'inizio degli anni '80 presso il Centro studi industria leggera di Milano (Csil) sono state avviate ricerche volte alla costruzione di un modello quantitativo dell'industria del mobile. Tali ricerche sono continuate nel quadro del Progetto Finalizzato Cnr Ipra ed hanno infine consentito di raggiungere l'obiettivo nel quadro del Progetto Finalizzato Cnr Raisa.

Questo volume presenta, oltre ad un quadro strutturale e alle tendenze di lungo periodo del settore, un'analisi retrospettiva e i più recenti risultati ottenuti con il modello Csil. Le variabili dipendenti considerate sono: produzione, consumi, prezzi ed esportazioni, in particolare per Italia, Germania, Francia, Regno Unito.

La banca dati del modello comprende 250 serie storiche attinte da una varietà di fonti statistiche nazionali ed internazionali.

Massimo Florio attualmente insegna Politica Economica presso l'Università di Milano ed è presidente del Comitato Scientifico di Csil.Ha svolto attività di docenza presso le Università di Ancona e di Urbino e di ricerca presso la London School of Economics.

Mino Politi dirige l'area ricerche economiche presso Csil. Si è occupato di ricerche di economia quantitativa presso Prometeia (Bologna) e presso il Link Central Project, Università di Pennsylvania, Philadelphia.

Paolo Sckokai svolge attività di ricerca nell'Università Cattolica, sede di Cremona. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso l'Istituto di Economia agro-alimentare dell'Università Cattolica di Piacenza e il Master in Economics presso la Iowa State University.

Indice

Il settore del legno e del mobile nell'economia italiana
(L'industria del legno e del mobile nell'economia italiana; Due grandi rami d'attività con differenti regole di comportamento; Dimensioni d'impresa)
II ruolo dell'Italia nel mercato mondiale del mobile
(Il consumo di mobili: paesi ed aree a confronto; La produzione: i paesi leader; Le esportazioni: la leadership italiana)
Le tendenze di lungo periodo
(Confronto internazionale: produzione e consumo; Tendenze dei principali indicatori di domanda; L'Italia)
I mercati esteri
(I mercati di sbocco; Le tendenze in atto; Specializzazione internazionale)
Alcuni aspetti strutturali
(La concentrazione del mercato: l'industria; La concentrazione nella distribuzione)
La costruzione e l'evoluzione del modello
(Oli obiettivi e i sistemi informativi; L'evoluzione del modello negli anni)
La banca dati
(I criteri; La struttura della banca dati; Le fonti dei dati; I problemi principali incontrati nella costruzione della banca dati)
Aspetti metodologici
(La trasformazione delle variabili; L'analisi univariata delle serie storiche: i modelli Arima; L'analisi multivariata delle serie: il modello Var; Le equazioni strutturali con variabili esogene)
I risultati
(L'analisi univariata delle variabili settoriali (modelli Arima); La produzione di mobili; I consumi di mobili; I prezzi alla produzione dei mobili: Le esportazioni di mobili; L'analisi multivariata delle variabili settoriali (modello Var); Le equazioni strutturali con variabili esogene: la produzione di mobili; I consumi di mobili; I prezzi dei mobili; Le esportazioni di mobili)
Un'analisi retrospettiva
(I risultati per l'Italia)
Appendice. Struttura della banca dati Csil (Dati Italia; Dati Paesi).