La realizzazione professionale

Risorse personali e processi decisionali per l'orientamento scolastico-professionale

Contributi
Massimo Bellotto, Laura Nota, Rino Rumiati, Lucia Savadori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2000   (Codice editore 292.30)

La realizzazione professionale. Risorse personali e processi decisionali per l'orientamento scolastico-professionale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846421609

Presentazione del volume

Le vicende dell'orientamento scolastico professionale in Italia hanno avuto periodi di alterna fortuna. Per molti anni il settore è stato praticamente abbandonato da studiosi e professionisti. Questo abbandono era, a nostro giudizio, principalmente legato ad un malessere dovuto alla stessa impostazione dei servizi di orientamento così come erano intesi. Semplificando, potremmo dire che tutto si basava sulla misura di alcune abilità e sulle indicazioni di condotta conseguenti ai risultati delle misure ottenute. Ciò conduceva spesso ad affrettate valutazioni sulle scelte da fare ed a discutibili predizioni sugli esiti scolastico-professionali di coloro che si rivolgevano ai servizi preposti a questa attività di consulenza. A volte le indicazioni fornite risultavano essere penalizzanti o del tutto erronee con conseguente disagio di chi forniva il servizio e di chi ne usufruiva. Questo disagio generalizzato portò ad un progressivo depotenziamento dei servizi e ad un parallelo progressivo disinteresse per questo ambito di ricerca.

Negli ultimi anni si è avuto un rifiorire di studi sull'argomento principalmente legato ad un radicale cambiamento di ottica. È stata totalmente abbandonata l'idea di un orientamento completamente eterodiretto per dare invece spazio ad un modo di intendere il servizio radicalmente diverso.

Scopo principale del progetto di orientamento diventa così il fornire strumenti di conoscenza che migliorino le capacità del soggetto di conoscere se stesso ed il mondo della scuola o del lavoro, di comprendere quanto lo può potenzialmente aiutare nell'effettuare una scelta adeguata. L'obiettivo non è più semplicemente quello di effettuare una singola scelta, quanto piuttosto di collegarsi organicamente con un progetto formativo che punta a favorire lo sviluppo di capacità di scelta autonome e consapevoli.

Cambia quindi anche l'uso dei test non più intesi solo come strumenti di diagnosi e/o di selezione. Il consulente non è più solamente l'interprete, è anche il restitutore dei risultati in quanto l'obiettivo del suo lavoro diventa migliorare le informazioni a disposizione della persona e favorire l'impiego delle risorse disponibili.

Questo libro si inserisce nel contesto dei nuovi studi nell'ambito dell'orientamento scolastico professionale. La prima parte del presente volume illustra il percorso di creazione ed applicazione di uno strumento mirato all'analisi di alcuni aspetti di personalità importanti per l'orientamento scolastico-professionale. Il questionario è stato espressamente ideato per supportare i momenti di scelta formativa e professionale degli studenti della scuola media superiore e dell'università.

Sono stati poi considerati alcuni aspetti relativi al colloquio di restituzione dei risultati al test. Ciò con lo scopo di favorire l'adozione da parte di chi conduce tale colloquio, di alcuni accorgimenti operativi utili a migliorare la qualità del proprio lavoro.

Si giunge ad alcuni approfondimenti metodologici relativi alla validità e ai campi di applicazione del test. Si utilizzano modelli di equazioni strutturali e modelli circomplessi per analizzare la relazione ipotizzata fra le dimensioni di personalità indagate dallo strumento e, attraverso l'utilizzo di un modello di classificazione sfuocato si sviluppa un'ipotesi sulla capacità previsionale del test.

Si trattano anche gli aspetti relativi alla scelta della carriera illustrando gli elementi fondamentali che dovrebbero comporre una attività formativa sulla presa di decisione.

In questa parte si approfondiscono le teorie del career decision making . Dopo un escursus storico, si considerano in particolar modo il "modello dell'utilità attesa" e il "modello ad eliminazione sequenziale". Viene inoltre proposta una possibile integrazione dei due modelli.

Chiude il volume una riflessione sull'evoluzione dei modelli di orientamento fino all'attuale discussione sull'impostazione curriculare delle attività di orientamento scolastico e professionale.

Concludendo, ci si propone con il presente lavoro un duplice obiettivo.

Il primo consiste nel raccogliere alcuni contributi inerenti l'orientamento scolastico professionale volti a fornire un aggiornamento su alcune tendenze attuali e significative del settore.

Il volume si indirizza quindi a tutti coloro che nutrono interesse per questo settore nell'intento di permettere una lettura lineare e scorrevole del testo che consenta di impadronirsi dei contenuti più importanti.

Il secondo obiettivo è quello di fornire degli strumenti e delle proposte operative approfondendo anche gli aspetti tecnici e metodologici potenzialmente utili a chi opera nel settore. Naturalmente questa parte può risultare ostica e difficile ma riteniamo sia comunque essenziale a completare il quadro di informazioni utili per una più completa comprensione delle problematiche relative all'orientamento.

Indice


Vittorio Rubini , Prefazione
Giulio Vidotto, Cristina Marchesini , Introduzione
Giulio Vidotto, Cristina Marchesini , Inventario delle risorse personali. Aspetti teorici e metodologici
(La costruzione dello strumento e la validità di costrutto; I campioni di ricerca; Le analisi dei dati; Le analisi degli item attraverso i modelli di Rash; I modelli di equazioni strutturali; I risultati delle analisi)
Giulio Vidotto, Cristina Marchesini , Inventario delle risorse personali. Manuale di applicazione
(Descrizione dello strumento; Modalità di somministrazione; Attribuzione del punteggio; Punteggi percentili e rappresentazione grafica dei risultati; Interpretazione dei risultati; Modello di relazione fra le dimensioni: versione semplificata; Descrizione dei profili)
Massimo Bellotto , Dopo la prova: il "colloquio di restituzione"
(Orientamento e restituzione; Previsione e sviluppo; Informazione e comunicazione; Obiettivo; Cura del setting; Cura della relazione; Scilla e Cariddi)
Massimiliano Pastore , Sviluppo del modello di relazioni tra le dimensioni dell'inventario delle risorse personali
(Il campione di dati; Il modello di partenza; Il modello circomplesso; Metodi derivati da quello strutturale generale; Modelli alternativi per l'instabilità emotiva; Validazione del modello finale)
Luigi Lombardi , Sviluppo di un modello formale del cambiamento comportamentale
(Assunzioni generali sulla persona e schema relazionale individuo-orientatore; La logica della trasparenza informazionale; Un modello formale del cambiamento comportamentale; Applicazione del modello all'inventario delle risorse personali di Vidotto-Marchesini)
Lucia Savadori, Rino Rumiati , La scelta della carriera
(Aspetti strutturali della presa di decisione; Procedure di scelta; Processi implicati nella decisione; Lo sviluppo delle abilità decisionali negli adolescenti; Le difficoltà decisionali degli adolescenti; Le scelte critiche e gli stili decisionali degli adolescenti; Aiutare gli adolescenti a decidere: l'insegnamento alla presa di decisione)
Laura Nota , Il career decision making
(Aspetti e preferenze; Il compromesso; L'incertezza; L'intervento educativo; Il career counseling)
Salvatore Soresi , La visione educativa dell'orientamento scolastico-professionale
(L'attività di orientamento in un'ottica educativa; Criteri e suggerimenti per l'impostazione di un'attività educativa di orientamento; Un esempio di programmazione di un'unità didattica di orientamento).