La formazione professionale in Sicilia

Profili giuridico istituzionali

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,      1a edizione  2000   (Codice editore 829.3)

La formazione professionale in Sicilia. Profili giuridico istituzionali
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,50
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846424952

Presentazione del volume

La via europea, italiana e regionale dello sviluppo della formazione professionale viene analizzata in questo volume dal punto di vista dei profili giuridico-istituzionali, delineando un quadro d'insieme che presenti, in modo integrato, ruoli, competenze, evoluzione normativa ai diversi livelli e nella specificità siciliana.

Sotto quest'ultimo aspetto l'opera offre uno spaccato dei vari momenti in cui il sistema regionale formativo si è andato esprimendo nel tempo, arricchito da un'appendice normativa che costituisce un'utilissima base di riferimento per le prospettive di riforma che l'ISAS, col Convegno sulla "Formazione che cambia", ha inteso proporre nell'ambito del Progetto Formazione Formatori realizzato dall'Istituto in Sicilia nel corso dell'anno 1999-2000.

Il gruppo di ricerca è stato guidato e diretto dall'autore.

Giovanni Pitruzzella , professore ordinario di Diritto costituzionale presso l'Università degli studi di Palermo; avvocato cassazionista; editorialista de "Il Sole 24 Ore". È autore di numerosi libri e articoli, tra i quali insieme a R. Bin, del Manuale di diritto costituzionale (Torino, 2000).

Indice


Parte I. La formazione professionale tra integrazione europea e competenze regionali
Dalla Regione erogatrice alla Regione che promuove lo sviluppo economico
(Ruolo della Regione siciliana in materia economica e regime della formazione professionale; La trasformazione delle competenze regionali in materia economica: la "Regione erogatrice"; Crisi della "Regione erogatrice", limiti della "Regione regolatrice" e la prospettiva di una "Regione promotrice" delle pre-condizioni delle sviluppo locale; Il ruolo economico della Regione tra globalizzazione e neoregionalismo; Due concezioni della formazione professionale: "formazione assistenza" versus "formazione per il mercato")
La formazione professionale nella Costituzione italiana e nei Trattati europei
("L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro" (art. 1 Cost.); La Comunità europea verso una maggiore attenzione per le politiche sulla persona. Come sono cambiati la politica sociale comunitaria e il ruolo della formazione professionale; La politica comunitaria sulla formazione professionale; La necessità di ricalibrare il welfare d'Europa: il vertice di Lisbona del marzo 2000)
L'evoluzione normativa della formazione professionale: dalla legge n. 264/1949 alla legge n. 196/97 (modificata dalla legge n. 144/1999)
(Dalla Costituzione alla legge quadro n. 845/1978; L'obiettivo della legge quadro 845/78: mutare la collocazione della formazione professionale da canale parallelo alla scuola secondaria superiore a strumento di politica attiva del lavoro; L'inizio del processo di riforma: dall'accordo interconfederale del 20 gennaio 1993 al "Pacchetto Treu" (la legge n. 196/1997); La legge n. 196/97 e i principi di riforma del sistema nazionale della formazione; La riforma del "sistema formativo" e la sua integrazione con il sistema scolastico e lavorativo: un bilancio degli ultimi due anni)
Il nuovo Stato regionale e la ripartizione delle competenze tra Stato e Regioni in materia di formazione professionale
(Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni; Il ruolo della Conferenza Stato-Regioni nel coordinamento tra obiettivi nazionali e regionali del sistema della formazione; L'attribuzione alle Province delle funzioni trasferite alle Regioni)
Parte II. La formazione professionale nell'ordinamento regionale siciliano
La previsione statutaria e la sua attuazione
(Lo Statuto siciliano e la formazione professionale; La ripartizione delle competenze tra lo Stato e la Regione siciliana)
Dai microsistemi della formazione professionale al sistema unico
(I diversi sistemi della formazione professionale nella Regione; Il sistema regionale: la legge n. 24/1976 e la legge n. 16/1986; Il sistema dei corsi previsti nel Pop 1994-1999 ed ora nel Por 2000-2006 finanziati dal Fse; Il sistema dei corsi di formazione superiore ex articolo 1 e articolo 5 della l.r. n. 27/1991; Il sistema statale: i corsi previsti per progetti speciali ex articolo 26 della l. n. 845/1978 e i corsi di formazione continua ex articolo 9 l. n. 236/93; I corsi privati "liberi": la necessità dell'autorizzazione)
Il ruolo della programmazione nella formazione. L'importanza del metodo della concertazione
(L'importanza della programmazione nella formazione professionale; L'istituzione di nuovi e strategici organi di supporto: l'Agenzia regionale per l'impiego e per la formazione professionale e l'Osservatorio regionale del mercato del lavoro; Il metodo della concertazione applicato in via amministrativa)
Il disegno di legge n. 965/99: "legge quadro sulla istituzione di sistema della formazione professionale"
(L'esigenza di riordino del settore della formazione professionale; Le parole-chiave: coordinamento e decentramento, accreditamento e certificazione)
I nuovi strumenti della formazione professionale siciliana: le procedure per l'accreditamento delle strutture formative, l'istituzione del libretto formativo e gli Sportelli multifunzionali
(Il decreto assessoriale del 23 marzo 2000: l'obbligo di accreditamento; Il decreto assessoriale del 10 maggio 2000: la riapertura dei termini per la richiesta di accreditamento e l'istituzione del servizio di assistenza tecnica; La certificazione delle competenze acquisite e l'istituzione del libretto formativo in via sperimentale; Gli Sportelli multifunzionali di informazione, orientamento e servizi informativi nell'ambito del Piano formativo 2000/2001)
Appendice normativa
(Circolare dell'assessore regionale al Lavoro, alla previdenza sociale, alla formazione professionale e all'emigrazione, Direzione formazione professionale ed orientamento, 8 marzo 2000, n. 1/FP, Direttive e procedure per l'avvio, lo svolgimento e la gestione economico finanziaria delle attività formative ammesse a finanziamento ai sensi della legge regionale 6 marzo 1976, n. 24 anno formativo 1999/2000; Decreto dell'assessore regionale al Lavoro, alla previdenza sociale, alla formazione professionale e all'emigrazione, 23 marzo 2000, n. 67/I/FP, Direttive e procedure per l'accreditamento delle strutture formative operanti nella Regione siciliana (Gurs 14 aprile 2000, n. 18); Decreto dell'assessore regionale al Lavoro, alla previdenza sociale, alla formazione professionale e all'emigrazione, Direzione formazione professionale ed orientamento, 10 maggio 2000, n. 135/I/2000/FP (Gurs 19 maggio 2000, n. 24); Disegno di legge n. 965 del 31 agosto 1999, legge quadro sulla istituzione del sistema di orientamento e formazione professionale nella Regione siciliana. Circolare dell'assessore regionale al Lavoro, alla previdenza sociale, alla formazione professionale e all'emigrazione, Direzione formazione professionale ed orientamento, 8 giugno 2000, n. 2/FP, Direttive di programmazione formativa e servizi formativi. Modalità e termini per la presentazione delle istanze (supplemento ordinario n. 1 Gurs 16 giugno 2000, n. 29); Bozza del decreto dell'assessore regionale al Lavoro, alla previdenza sociale, alla formazione professionale e all'emigrazione concernente Istituzione del libretto formativo).
1






newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi