Strumenti urbanistici per interventi di qualità

Autori e curatori
Contributi
Andrea Arcidiacono, Valeria Cerruti, Laura Pogliani
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,   1a ristampa 2005,    1a edizione  2001   (Codice editore 301.8)

Strumenti urbanistici per interventi di qualità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846429292

Presentazione del volume

In questo libro sono raccolti saggi e articoli sul significato e il ruolo che possono e debbono assumere gli strumenti urbanistici nelle azioni di governo e di indirizzo delle trasformazioni territoriali. Ruolo che innanzitutto deriva dalla definizione stessa di "strumento urbanistico" con cui non si intende soltanto indicare lo specifico documento di programmazione o pianificazione urbanistica, ma tutta l'attività politico-amministrativa propria di un operatore pubblico territoriale ai diversi livelli, da quello statale a quello comunale.

Alla valutazione critica delle potenzialità operative in campo urbanistico del nostro sistema istituzionale è dedicata la prima parte del volume dove si descrivono i contenuti propri di ogni livello di competenza istituzionale in merito all'esercizio di poteri di governo del territorio, mentre nella seconda parte sono pubblicati alcuni casi "esemplari" di definizione dei contenuti propri di un piano regolatore, di un piano esecutivo e di un'indagine condotta a scala metropolitana sui valori storico-naturalistici del territorio.

Valeria Erba , ordinario di Urbanistica presso il Politecnico di Milano, di cui è stata prorettore vicario dal 1994 al 1997 e dove attualmente svolte attività didattica e di ricerca. Ha diretto il Dipartimento di Scienze del Territorio dal 1981 al 1995, membro effettivo dell'Inu dal 1972 e del Comitato di redazione della rivista "Territorio", ha pubblicato numerosi libri e saggi su riviste italiane e straniere su temi di pianificazione urbanistica e territoriale, con particolare riferimento all'area metropolitana milanese.

Indice


Parte I. Il sistema dei poteri e delle competenze nel campo della pianificazione territoriale
Le tappe fondamentali della riforma delle autonomie locali
Le nuove competenze assegnate alla provincia
Le innovazioni nel campo della pianificazione urbanistica comunale
Le regole della qualità urbanistica nei nuovi piani comunali
(Una nuova generazione di piani urbanistici; L'efficienza a scapito della qualità; Nuove e vecchie regole per contenuti di qualità; Le tecniche di supporto sulla costruzione delle regole)
Repertorio degli strumenti urbanistici: schede
Urbanistica a Milano: storia di conflitti tra teoria e processi di piano

(Lo sviluppo urbano nei piani regolatori; Documenti direttori e politica delle varianti; Dai programmi di riqualificazione urbana al documento di inquadramento)
Parte II. Prescrizione, copianificazione e concertazione nei piani d'area vasta
Necessità di un livello di pianificazione di area vasta - I contenuti prescrittivi del piano territoriale provinciale
I contenuti di indirizzo e di promozione delle trasformazioni territoriali

Le aree intercluse del Nord Milano
(Verso un sistema di aree naturali protette; Qualificare l'uso del suolo non urbanizzato; Dalle informazioni al progetto)
Naturalità e storia, componenti essenziali per la creazione di parchi di cintura urbana
(Lo spazio extraurbano nella tradizione disciplinare urbanistica; Le leggi istitutive dei parchi regionali; I contenuti degli esiti della pianificazione dei parchi regionali; Il caso del Parco Agricolo Sud Milano; Una proposta per il territorio extraurbano di Pavia)
Metodi innovativi per la definizione di un piano regolatore generale
(Alcune note in merito al rapporto tra insegnamento e professione in urbanistica; Necessità di innovazione dei metodi e delle tecniche; Il rapporto con le analisi urbanistiche; I contenuti dello schema strutturale urbanistico-ambientale)
Laura Pogliani , Ridurre, redistribuire e perequare: obiettivi prioritari dello schema strutturale
(Obiettivi e criteri generali dello schema strutturale; I contenuti dello schema strutturale articolati nei tre sistemi infrastrutturale, insediativo e ambientale)
Valeria Cerruti , Alcuni nodi progettuali dello schema strutturale
(Una nuova centralità urbana; La riqualificazione della SS. 494 Vigevanese; Orientamenti normativi per la tutela e il recupero del patrimonio urbanistico-edilizio esistente)
Lo sviluppo di ricerche per un nuovo piano urbanistico della città di Milano
(Un inquadramento "storico" delle ricerche per il piano urbanistico di Milano; Dalla critica del piano alla formulazione di contenuti alternativi di intervento; Un patrimonio di dati e di conoscenze informatizzate; Un patrimonio di idee e di progetti)
Andrea Arcidiacono , Perequazione urbanistica: una sperimentazione nel Comune di Milano
(Obiettivi della ricerca; La perequazione quale strumento attuativi delle politiche fondiarie; Marginalizzazione dell'esproprio: da regola ad eccezione del processo attuativo; Un principio irrinunciabile: la sostenibilità ambientale ed urbana; Il sistema insediativo: la città esistente e le aree di trasformazione insediativa; Obiettivi e criteri omogenei di individuazione delle aree di progettazione unitaria Apu; Criteri generali per le aree di progettazione unitaria: ripartizione territoriale, indici e parametri urbanistici ecologici, destinazioni funzionali; Sistema informativo territoriale per la gestione delle Apu).