Prove di innovazione

Nuove forme ed esperienze di governo del territorio in Italia

Autori e curatori
Contributi
Elena Granata, Fabio Manfredini, Paola Savoldi, Saverio Spadafora, Stefano Stabilini
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 224,   figg. 2,  1a ristampa 2004,    1a edizione  2002, allegati: cd-rom   (Codice editore 301.10)

Prove di innovazione. Nuove forme ed esperienze di governo del territorio in Italia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846433503

Presentazione del volume

Anche in Italia, negli ultimi decenni e soprattutto nel corso degli anni '90, le forme e le esperienze di governo del territorio hanno subito modificazioni rilevanti, nonostante il peso ancora influente di modelli e comportamenti più tradizionali. Non è possibile interpretare la tendenza come un'evoluzione progressiva verso concezioni ed esperimenti sempre più avanzati, ma è anche difficile condividere atteggiamenti nostalgici che auspicano un ritorno ai modelli del passato. Non sempre i nuovi eventi rappresentano una innovazione effettiva e il riferimento critico ad alcune grandi tradizioni può contribuire a chiarire il senso e il valore delle sperimentazioni più recenti. Una riflessione di lungo periodo può essere utile per comprendere meglio i processi in atto e per provare a individuare le forme e i luoghi effettivi dell'innovazione (che è evento raro, forse più di quanto si potrebbe desiderare).

Questo è il tema della ricerca, che ricorre a forme discorsive differenti: racconti, riflessioni e documenti, nonché immagini che sono affidate al testo elettronico allegato. L'ipotesi principale è che alcuni importanti paradigmi del passato non siano più in grado di affrontare i problemi attuali di governo del territorio: né l'idea del piano come grande progetto pubblico, né la riscoperta del disegno urbano; neppure il programma riformista che oggi suscita vasti interessi, se non riuscirà a risolvere alcune tensioni interne. D'altra parte è disponibile una fitta rete di esperienze locali di politiche e di progettazione che potrebbero svolgere una funzione innovativa, ma devono essere valutate criticamente nel contesto e rispetto alle migliori tradizioni. Prove di innovazione: si tratta di un processo aperto e non privo di rischi, che richiede nuove riflessioni e la responsabilità di qualche giudizio.

Contributi di : Elena Granata, Paola Savoldi, Stefano Stabilini, Fabio Manfredini, Saverio Spadafora

Pier Carlo Palermo , insegna Pianificazione territoriale al Politecnico di Milano, dove è direttore del dipartimento di Architettura e Pianificazione.

Elena Granata, Paola Savoldi , architetti, frequentano il dottorato di Pianificazione territoriale e ambientale del Politecnico e svolgono ricerche presso il dipartimento di Architettura e Pianificazione.

Stefano Stabilini, Saverio Spadafora (architetti), Fabio Manfredini (dottore in scienze ambientali) si occupano di metodologie e tecniche della ricerca territoriale presso il dipartimento di Architettura e Pianificazione, dove operano come tecnici laureati.

Indice


Temi e questioni
(Inattualità del grande progetto pubblico; Difficoltà di alcune sperimentazioni tardo-moderne; Volontà e incertezze del riformismo; Interpretazioni delle politiche; Luoghi e forme dell'innovazione)
Campi di esperienza
(Il territorio dell'unione; Governi d'area vasta; Progettualità locale; Urbanistica e pianificazione)
Il laboratorio Lombardia
(Quadri e programmi; Progetti e trasformazioni)
Ambienti e progetti in Lombardia.