RISULTATI RICERCA

La ricerca ha estratto dal catalogo 41 titoli

Francesca La Rocca

Design on trial.

Critique and metamorphosis of the contemporary object

Different industrial objects have been taken to trial during time, such as steel handles, plastic vessels, decorated chairs, packaging or neon lamps. They have been accused of perpetrating a crime against art and soul, against ecology and civilisation, against style and imagination. Through 12 keywords which contain the answer to the accusations towards industrial objects, this book explores a series of influential phenomena which characterise design today and it eventually uncovers the only real crime which design can make.

cod. 283.7

Francesca La Rocca

Design e delitto.

Critica e metamorfosi dell'oggetto contemporaneo

Il lbro individua una serie di fenomeni emergenti del design contemporaneo, visti come risposte concrete ad una serie di accuse rivolte all’oggetto moderno, immaginato al centro di un ideale "processo". Ripercorre la profonda metamorfosi che ha investito l’oggetto della progettazione con l’età post-industriale, interpretandola in rapporto all’innovazione tecnologica, alla questione ambientale, all’immaginario della scienza e dell’arte. Per scoprire, infine, qual è l’unico vero delitto che può commettere il design.

cod. 283.6

Andrea Lupacchini

La sensorialità nei materiali

Questo testo si prefigge di analizzare e far conoscere ai progettisti un aspetto quasi sempre trascurato dei materiali: quello espressivo-sensoriale. Ogni materiale, infatti, è in grado di esprimersi, di influenzare emotivamente l’utente determinando di conseguenza delle reazioni. Il progettista deve conoscere le qualità espressive dei materiali perché soltanto così potrà prevedere le qualità sensoriali degli oggetti che con quei materiali verranno realizzati.

cod. 85.97

Attraverso le sperimentazioni portate avanti, in particolare tra gli anni Cinquanta e Settanta, da architetti come Ponti, Mangiarotti e Zanuso, per gli interni e l’arredamento, e Otto, Piano e Scheichenbauer, per gli studi sulle strutture e sull’edilizia industrializzata e l’elaborazione di nuove forme, questo volume intende fornire un quadro dell’evoluzione delle materie plastiche nell’edilizia dal dopoguerra ai primi anni Novanta, evidenziandone le potenzialità applicative.

cod. 314.4

Beatrice Lerma, Claudia De Giorgi

Design and materials.

Sensory perception_sustainability_project

This book presents a method to assess the sensory characteristics and eco-compatibility of materials. Designers can use this method as a tool and guide to manage the expressive-sensory aspects and environmental sustainability of the product.

cod. 85.92

Gabriele Devecchi

Artigiano immaginario

Qual è il ruolo dell’artigiano contemporaneo? Attraverso sedici interviste immaginarie a vari personaggi illustri dell’arte/artigianato, il testo passa in rassegna i fattori costitutivi del simulacro artigiano, che pur essendo virtuale è considerato e “usato” come reale.

cod. 84.14

Marita Canina

IndossaME

Il design e le tecnologie indossabili

Il volume presenta un’analisi dell’elettronica indossabile orientata alla progettazione dal punto di vista del design. Il libro restituisce un’analisi delle principali tecnologie, e soprattutto delle loro conseguenze sul design di nuovi prodotti, alcune indicazioni sulla metodologia progettuale, l’ergonomia, l’usabilità e la psicologia per un corretto approccio alla progettazione con l’utente...

cod. 85.60

Barbara Simionato

Usabilità percepita

Teoria, metodo e applicazioni per la valutazione di prodotti industriali

L’usabilità percepita rappresenta un metodo attraverso il quale conoscere quanto un prodotto comunica la sua usabilità, creando una sinergia tra ergonomia e marketing. Il libro consente di conoscere i presupposti che hanno portato alla definizione della teoria e all’evoluzione del metodo di indagine dell’usabilità percepita, e riporta alcuni interessanti esempi applicativi di ricerche condotte dal Product Usability Lab del Politecnico di Milano per conto di diverse aziende.

cod. 85.71

Laura Anselmi

Il Design di prodotto oggi

Progettare con gli utenti: gli elettromedicali

Il volume, alla luce delle recenti trasformazioni del sistema azienda-prodotto-mercato, propone un approccio ergonomico alla progettazione, come metodologia orientata all’innovazione di un prodotto che tenga conto della centralità dell’uomo come utente e operatore. Il testo presenta un percorso progettuale ispirato all’user centred design, e illustra alcuni casi studio sul tema degli elettromedicali domestici.

cod. 85.59

Enrico Redaelli, Manuela Rubertelli

Design del prodotto moda

Dal tessuto alla passerella

A partire dall’esperienza professionale degli autori, che vantano carriere pluridecennali nel settore tessile-abbigliamento-moda alto di gamma, il libro analizza tutto il ciclo produttivo, approfondendo fasi di processo e professionalità coinvolte. Un libro unico nel suo genere, destinato agli studenti dei corsi e master di Moda, ma anche a quei professionisti del settore tessile che intendano approfondire e aggiornare le proprie competenze.

cod. 84.13

Massimo Gregori Grgic

Il progetto della nave

Uno strumento didattico chiaro e sintetico sulla materia, assai complessa, della progettazione dello yacht a motore. L’autore, uno dei più noti designer nella comunità mondiale dello yachting, guida il lettore in un percorso attraverso le varie componenti dello yacht, dalle forme di carena fino al colore delle tende, alternando parti più prettamente teoriche ad alcuni trucchi e suggerimenti frutto della sua lunga attività.

cod. 84.11

Carlo Branzaglia, Marco Sachet

Le scelte del packaging

Competenze tecniche e strategie industriali per l'ottimazione della filiera

Gli atti del convegno Le scelte del packaging, primo della serie annuale “Scenari”, dedicata al rapporto fra design e specifici settori imprenditoriali. Il volume fotografa la filiera del packaging, leggendone la complessità produttiva, il dinamismo imprenditoriale, la reattività alle sfide proposte dallo scenario attuale, e cercando di cogliere le opportunità che il design può offrire nell’affrontare queste stesse sfide.

cod. 311.1

Giuseppe Salvia, Valentina Rognoli

Il progetto della natura

Gli strumenti della Biomimesi per il design

Le potenzialità dell’approccio biomimetico nella progettazione illustrate attraverso una vasta esemplificazione dei casi applicativi ed espedienti più significativi. Una guida per product designer, fashion designer, ricercatori di tecnologia dei materiali, architetti e ingegneri.

cod. 84.9

Stazione sperimentale per la seta, Unitex

Sinossi delle norme tessili internazionali e nazionali

Synoptical Table of International and National TextileTechnical Standards

Un ausilio specialistico per buyer, commerciali e tecnici delle aziende del settore tessile-moda, una visione d’insieme delle norme tessili relative a materie specifiche e che hanno come fonti paesi diversi (Italia, Germania, Francia, Inghilterra, Cina, India e Giappone) od organismi di normazione internazionali (CEN, ISO). Il testo permette inoltre di conoscere le corrispondenze o le identità fra fonti diverse sullo stesso argomento.

cod. 2000.1233

Tarcisio Mizzau

Un marchio condiviso per aziende d'eccellenza

SERI.CO e il suo team di produttori italiani di tessuti serici

Un contributo alla conoscenza delle modalità con cui un marchio può essere utilizzato per garantire l’eccellenza di un gruppo di aziende che operano lungo una data filiera. Seri.co è un marchio in grado di comunicare i valori di un cluster di aziende tessili italiane, unite da legami deboli, costituiti da una tradizione comune di eccellenza produttiva, in passato specializzate in attività concernenti la sola seta, oggi impegnate anche con fibre sintetiche e artificiali simili alla seta.

cod. 2000.1231

Patrizia Scarzella

I colori del design

Il progetto del colore come fattore di successo dei prodotti industriali

I colori: trasversali dell’acciaio Alessi; degli accessori BTicino; “vintage” della Fiat 500; inalterati da trent’anni di Lualdiporte; dai primari delle plastiche alle tonalità pastello di Magis; degli accessori di valigeria high-tech di Piquadro; l’extra white del vetro Saint-Gobain Glass. Attraverso interviste ai protagonisti, la visione delle aziende e dei color designer e diversi approcci al progetto del colore. Chiude il libro un’intervista alla “Queen of Color” Beatrice Santiccioli, come è stata ribattezzata in USA.

cod. 84.4

Carla Langella

Hybrid design

Progettare tra tecnologia e natura

Il saggio prospetta un nuovo approccio progettuale, definito hybrid design, che si propone di trasferire i codici e i linguaggi biologici nel design di prodotti e servizi che, non solo imitino le caratteristiche della natura, ma che siano in grado di riproporne l’intima intelligenza. Trasferendo dalla natura al design i codici e i linguaggi che sono alla base di principi biologici è possibile aprire nuove frontiere al design per la sostenibilità, attraverso prodotti che coniugano gli stadi più evoluti delle conoscenze e degli strumenti biologici e tecnologici.

cod. 283.2