LIBRI DI VANNI CODELUPPI

La ricerca ha estratto dal catalogo 70 titoli

Emanuele Gabardi

Stop Aids.

I linguaggi della pubblicità contro l'Aids in Italia e nel mondo

Il libro fornisce un quadro attento delle numerosissime campagne (oltre 500 quelle esaminate) realizzate sui media sul tema Aids e sui vari linguaggi adottati per parlare di prevenzione, per invitare a fare un test sul proprio stato di salute, per raccogliere fondi per le associazioni impegnate nella lotta contro la malattia, per aiutare i paesi con un elevato numero di decessi. Un’apposita ricerca ha voluto verificare quali approcci linguistici siano più appropriati e graditi da un target giovane, avendo come obiettivo la prevenzione.

cod. 640.19

Umberto Collesei, Francesca Checchinato

Gli eventi

Come progettarli e realizzarli

Pensato per i professionisti della comunicazione d’azienda e del settore eventi, oltre che per gli studenti, il volume propone molte case history a supporto delle spiegazioni, con numerosi rimandi a video e immagini da visualizzare sul sito dedicato che rendono interattiva la lettura anche per il lettore più curioso.

cod. 640.12

Orson Welles, Vanni Codeluppi

E' tutto vero.

Marziani, astronavi e beffe mediatiche

Che ruolo possono avere i media nel generare situazioni di panico, confusione, allarme? Questo libro riporta l’attenzione sulla più riuscita e importante beffa mediatica mai trasmessa, capace di suscitare un’ondata di panico potente presso moltissimi ascoltatori statunitensi. Oltre al testo integrale del programma di Welles, un saggio del curatore analizza l’impatto che il caso di questo programma ha avuto rispetto agli studi sui media.

cod. 246.10

Jean-Marie Floch

Identità visive

Waterman, Apple, Ibm, Chanel, Ikea e altri casi di marca

A vent’anni dalla sua prima pubblicazione in Italia, Identità visive è un testo ancora molto valido e attuale che riflette il grande valore del suo autore, studioso eclettico e “rivoluzionario”, capace di spaziare dai concetti teorici più sofisticati alle loro applicazioni in ambiti particolarmente concreti come quelli del marketing e della comunicazione d’impresa. Un lavoro da cui pubblicitari e studiosi di comunicazione non possono prescindere.

cod. 640.17

Emanuele Pirella

La mia pubblicità

Emanuele Pirella è stato il più importante pubblicitario italiano degli ultimi decenni. Scomparso nel 2010, ha lasciato numerosi articoli che vengono qui per la prima volta selezionati e organizzati. Uno strumento prezioso per coloro che già lavorano nel mondo della comunicazione d’impresa e per coloro che vi si avvicinano per la prima volta.

cod. 640.16

Vanni Codeluppi

Eroi.

Superman, Batman, Tex, 007, Harry Potter e altre figure dell'immaginario

Gli eroi creati in letteratura, nei fumetti o nel cinema, continuano a giocare un ruolo fondamentale nella definizione della nostra identità di individui e membri di una società. Il volume propone un viaggio nelle loro avventure, grazie alle quali prendono coscienza di sé, raggiungendo la pienezza della loro personalità. E noi con loro.

cod. 246.9

Jean Baudrillard, Vanni Codeluppi

Miti fatali.

TwinTowers, Beaubourg, Disneyland, America, Andy Warhol, Michael Jackson, Guerra del Golfo, Madonna, Jeans, Grande Fratello

Dieci importanti oggetti della cultura di massa. Dieci affascinanti fenomeni che sono al centro di questo volume e che il sociologo francese Jean Baudrillard ha analizzato in modo originale e profondo.

cod. 246.4

Vanni Codeluppi

Consumi e diseguaglianza sociale: dal kitsch a Hello Kitty

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 132 / 2013

L’articolo cerca di mostrare che il consumo non è in grado di eliminare i dislivelli esistenti nella società. Infatti, come già sosteneva Jean Baudrillard nel 1970, la società dei consumi produce un livellamento dei tenori di vita degli individui dal punto di vista dei beni e dei redditi disponibili, ma, nello stesso tempo, dà vita anche a nuove forme di differenziazione e discriminazione di tipo culturale. È possibile comprendere meglio questa tesi analizzando un concetto come quello di kitsch, che può essere applicato ad un caso di grande successo a livello internazionale: Hello Kitty.

Vanni Codeluppi

Mostri

Dracula, King Kong, Alien, Twilight e altre figure dell'immaginario

I mostri suscitano da sempre sorpresa e paura, ma, grazie al lavoro creativo della letteratura e del cinema, occupano uno spazio importante anche nelle nostre società. Attraverso gli scritti elaborati da alcuni importanti studiosi italiani – Alberto Abruzzese, Gianni Canova, Guido Ferraro e Peppino Ortoleva – questo testo ne analizza otto, tra i più noti e amati: Frankenstein, Dracula, Tarzan, King Kong, Zombi, Alien, Joker e Twilight.

cod. 246.3

Vanni Codeluppi

L'era dello schermo.

Convivere con l'invadenza mediatica

Un saggio breve, di rapida e facile lettura, per cogliere come sta cambiando il modo di pensare di tutti noi. Il primo volume di una nuova collana sui cambiamenti della cultura contemporanea nel confronto con i nuovi modi della comunicazione e dei consumi.

cod. 246.1

Non un altro libro sulla pubblicità, ma un libro importante sulla pubblicità, frutto del lavoro di anni (Vanni Codeluppi). L’autore si è dedicato alla comprensione di un fenomeno del quale lui stesso è stato protagonista come professionista e come docente.

cod. 640.6

Produzione e consumo hanno sempre agito congiuntamente, ma soltanto oggi sono viste come due parti di un medesimo processo, che ha come scopo primario la creazione e la messa in circolazione nella società delle merci. Questo numero di Sociologia del lavoro cerca di analizzare tale processo, considerando le diverse fasi che vengono attraversate dalla merce durante il suo ciclo di vita.

cod. 1529.116

Vanni Codeluppi

Dalla produzione al consumo.

Processi di cambiamento delle società contemporanee

Il consumo, grazie alla capacità di esprimere il gusto personale, ha assunto oggi una maggiore importanza, rispetto al lavoro, nel definire l’identità sociale di ciascuno. Il volume cerca di analizzare tale processo di cambiamento, presentando i principali concetti teorici che sono stati sviluppati nel campo della ricerca sociologica sul consumo.

cod. 1529.2.109

Marco Lombardi

Il dolce tuono

Marca e pubblicità nel terzo millennio

Delineate le basi teoriche e tecniche della pubblicità nel Manuale di tecniche pubblicitarie, Marco Lombardi riflette sui grandi cambiamenti che la marca e il suo discorso, la pubblicità, stanno subendo. Un testo stimolante e di piacevole lettura, utilissimo (per il riferimento continuo al quotidiano) per gli operatori economici, i consulenti e i professionisti di marketing, pubblicità e P.R.

cod. 639.32

Vanni Codeluppi

La distribuzione: principali caratteristiche contemporanee

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 116 / 2009

Questo saggio analizza le diverse caratteristiche che i principali luoghi di distribuzione e vendita delle merci hanno assunto nel corso del tempo. L’analisi è incentrata soprattutto sulle forme distributive che si sono sviluppate nel corso del Novecento e in particolare sul centro commerciale, il luogo che è stato in grado di assumere il ruolo più significativo in tutto il mondo. Il saggio inoltre considera le conseguenze del rapporto che il centro commerciale è andato sempre più sviluppando con l’evoluzione della città.

Vanni Codeluppi, Roberta Paltrinieri

Presentazione

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 116 / 2009

Vanni Codeluppi

Il mito del "consumatore produttivo"

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 115 / 2009

The Myth of the "Productive Consumer" - In this contribution the author argues how the borders between the area of production and consumption are now being increasingly blurred. The consumer seems to become "productive, trying to concentrate on himself even those functions that before were traditionally carried out by the production. But the consumer can be considered today truly productive? This is the main issue around which this essay articulates its reflections.

Federico Chicchi, Gigi Roggero

Lavoro e produzione del valore nell'economia della conoscenza.

Criticità e ambivalenze della network culture

I temi del cognitivo, del simbolico, dell’immateriale, del servizio, dell’informazione, della conoscenza si sono spesso contesi il primato di interpreti concettuali più efficaci dell’emergente capitalismo post-fordista. Il volume porta dentro il più generale dibattito socio-lavorista contemporaneo alcune delle proposte teoriche più significative a riguardo, e pone l’attenzione al paradigma della rete, che nella letteratura sul postfordismo è divenuto oramai un tema ricorrente e centrale.

cod. 1529.115

Vanni Codeluppi

La convergenza tra produzione e consumo

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 108 / 2007

There is a reciprocal approach to production and consumption in progress. Therefore the progressive orientation and attention of consumers to the purchasing of prospective goods, but also to the production of these goods, is largely due to the opportunities offered by new communications technologies. In short, the consumer is seen more and more as an actor, without being conscious of that process.