RISULTATI RICERCA

La ricerca ha estratto dal catalogo 254 titoli

Piero Dominici

La società dell'irresponsabilità.

L'Aquila, la carta stampata, i "nuovi" rischi, le scienze sociali

Il volume indaga la rappresentazione/narrazione prodotta dalla “grande stampa” sul terremoto dell’Aquila e offre una lettura critica sulle dinamiche che caratterizzano i nuovi rischi e, nello specifico, gli eventi disastrosi. Il “terremoto di carta” ha messo in evidenza quali saperi esperti siano stati coinvolti nell’analisi dell’evento disastroso, ma anche il preoccupante ritardo culturale del nostro sistema-Paese nell’acquisire consapevolezza della dimensione sempre più complessa (non solo tecnica), multidimensionale e sistemica della prassi.

cod. 1520.678

Sergio Cherubini, Simonetta Pattuglia

Comunicare con gli eventi.

Riflessioni e casi di eccellenza

Il volume riflette sulle potenzialità comunicative degli eventi, evidenziandone la complessità e la necessaria professionalità. Sono pertanto presentate numerose esperienze, fra le più significative in Italia: la Rai con il Festival di Sanremo, Rai Cinema con il Festival di Venezia, l’Unilever con il Cornetto Free Music Festival, la Figc con la Candidatura al Campionato Europeo di calcio 2012…

cod. 244.1.23

Barbara Mazza

Giochi di retroscena

La comunicazione nel management di un'impresa sportiva

Il volume illustra le tecniche e le strategie della comunicazione nell’ambito del management sportivo, valore strategico per la valorizzazione del fenomeno sportivo in tutti i suoi aspetti. In Italia, il management sportivo è una realtà sottodimensionata e riservata quasi esclusivamente alle grandi società: secondo il censimento effettuato da Eurostat nel 2006, la quota di manager rappresenta nel nostro Paese appena il 10% delle professionalità che operano nel settore sportivo.

cod. 1381.2.9

Barbara Gasparini, Cristiana Ottaviano

Analizzare i media

Tecniche di ricerca per la comunicazione

cod. 241.3.2

Giovanni Fiorentino

Il flaneur e lo spettatore.

La fotografia dallo stereoscopio all'immagine digitale

Un originale confronto tra i testi di Charles Baudelaire e Oliver Wendell Holmes. Entrambi, pur su fronti opposti e con esperienze differenti, colgono la dimensione industriale della fotografia, la nascita del pubblico moderno, la potenza immaginaria delle icone riproducibili all’infinito, la convergenza tra economia, tecnica e consumi spettacolari.

cod. 246.7

Pierfranco Malizia

Parole e prassi

Forme e contesti socioculturali dell'agire comunicativo

Il volume vuole “introdurre” il lettore alle principali tematiche e problematiche dell’agire comunicativo, inteso non solo come processo comunicativo in sé ma come un vero e proprio processo culturale.

cod. 1520.759

Pier Giorgio Cozzi

Comunicare con gli eventi.

Una guida operativa

Un agile compendio delle azioni necessarie per ideare, gestire e valutare professionalmente un evento d’impresa coerente con il mercato, con gli obiettivi di marketing, i target e il linguaggio odierno della comunicazione. Uno strumento di lavoro utile per quanti si propongono di progettare e realizzare un evento aziendale, per gli operatori congressuali, ma anche per gli studenti delle scuole tecniche e professionali per il turismo.

cod. 1060.259

Giuseppe Mazza

Bernbach pubblicitario umanista

La prima raccolta dei testi del più grande tra i mad men

Per la prima volta raccolti i testi del pubblicitario più famoso del XX secolo, l’uomo che cambiò il linguaggio dell’advertising. In un’epoca in cui la pubblicità e il linguaggio delle merci pervadono ogni ambito, le idee di Bernbach diventano non solo un manuale per comunicatori e pubblicitari, ma anche un testo sulla modernità e sulla democrazia.

cod. 640.11

Mario Morcellini, Franca Faccioli

Il progetto comunicazione alla sfida del mercato.

Itinerari e prospettive dei laureati nel sud Europa

A oltre un ventennio dalla costituzione dei primi Corsi in Scienze della Comunicazione, formatori, studiosi, ricercatori ed esperti del settore cercano di tratteggiare l’identikit del laureato in questa disciplina, una figura che, sebbene abbia significativamente maturato un suo profilo in termini di competenze, ha bisogno di potenziare ulteriormente il suo posizionamento all’interno del panorama delle professioni.

cod. 1381.2.17

Davide Borrelli, Mihaela Gavrila

Media che cambiano, parole che restano

Alcune fra le più significative trasformazioni che stanno investendo la società nel suo rapporto con il mondo della comunicazione. Ciascun autore si misura con una parola-chiave radicata nella tradizione delle scienze sociali per ridefinirla e riempirla di nuovi significati nell’incontro con le nuove piattaforme tecnologiche.

cod. 1381.1.23

Armando Fumagalli, Gianfranco Bettetini

Quel che resta dei media

Idee per un'etica della comunicazione

Una sintesi degli aspetti più profondi e umanamente rilevanti del panorama dei media. L’esplosione dei reality show, la diffusione delle serie televisive americane, la frantumazione del consumo audiovisivo e l’emergere di nuove forme di intrattenimento sono alcune fra le principali questioni che il primo decennio del Duemila ha posto agli autori e che sono state affrontate in questa nuova edizione del volume.

cod. 241.1.1

Francesco Galofaro, Davide Gasperi

Semiotica e ICT per i Beni Culturali

Una ricerca triennale condotta incrociando lo strumento della semiotica con le competenze nell’ICT, con l’obiettivo di capire cosa possono fare i nuovi linguaggi dei media interattivi per il progetto di forme innovative di comunicazione del Cultural Heritage.

cod. 244.1.61

Andrew Piper

Il libro era lì.

La lettura nell'era digitale

Uno sguardo riflessivo a ciò che i libri sono stati, sono e saranno. Elegante nell’argomentazione e impeccabile nell’aggiornamento, Il libro era lì afferma che la nostra esperienza della lettura smentisce le generalizzazioni più ingenue sul futuro dei libri e rappresenta un tributo alla loro persistenza attraverso i cambiamenti del nostro mondo digitale.

cod. 1420.1.154

Marshall McLuhan

Intervista a Playboy.

Un dialogo diretto con il gran sacerdote della cultura pop e il metafisico dei media

In questa intervista – proposta al lettore italiano per la prima volta singolarmente e in una nuova traduzione – un’introduzione completa ai concetti chiave delle teorie mcluhaniane. Un saggio breve, di rapida e facile lettura, che stupisce ancora oggi per la sua lucidità su molti aspetti della società contemporanea.

cod. 246.2

Daniele Chieffi, Claudia Dani

Working on web.

Giornalisti e comunicatori: come non si inventa una professione

Social media manager, web specialist, online PR, social media editor, web editor, content curator, brand journalist, giornalista digitale… Questo libro racconta (anche attraverso numerose testimonianze) le caratteristiche, le competenze e le mansioni che le nuove professioni digitali sono chiamate a svolgere. Una guida unica e preziosa a quello che bisogna sapere per lavorare nella nuova comunicazione digitale.

cod. 1060.241

Vanni Codeluppi

L'era dello schermo.

Convivere con l'invadenza mediatica

Un saggio breve, di rapida e facile lettura, per cogliere come sta cambiando il modo di pensare di tutti noi. Il primo volume di una nuova collana sui cambiamenti della cultura contemporanea nel confronto con i nuovi modi della comunicazione e dei consumi.

cod. 246.1

Simone Diamanti

L'interazione in pratica

Attraverso molti esempi eterogenei, dalla mucca in scatola ai videogiochi, il libro parte da una ricognizione del campo HCI; propone quindi una ridefinizione dei concetti di interazione e interfaccia, per misurarsi poi con la questione dell’autorialità e della co-autorialità nei testi interattivi. Infine propone l’utilizzo dei concetti di sceneggiatura e ratio per valutare l’interazione nel momento in cui essa avviene.

cod. 244.1.56

Gian Paolo Bonani

L'impresa aumentata

Caos e responsabilità della comunicazione d'impresa nell'età social

Le nuove dinamiche organizzative e le caratteristiche dei media elettronici che servono all’affermazione dei prodotti/servizi generati dall’impresa; il cambiamento strutturale e funzionale interno alle organizzazioni; il ruolo del fattore umano per generare produttività e innovazione nell’impresa.

cod. 244.1.57

Renato Stella

Eros, Cybersex, Neoporn

Nuovi scenari e nuovi usi in Rete

Rompendo il muro di discrezione e prudenza che l’avvolge, il volume affronta il tema dell’hard-core, con lo scopo di riconoscere alla pornografia lo status di una cultura popolare di massa, per considerarla ormai emancipata dalla proscrizione sociale e quindi studiarla con una serenità impensabile fino a qualche decennio addietro.

cod. 1420.1.132