RISULTATI RICERCA

La ricerca ha estratto dal catalogo 111 titoli

Nicoletta Caputo

Canne al vento

Luoghi, tempi e riti di una pratica degli adolescenti

cod. 8.16

Alfio Lucchini

Dare significato al fare

Osservazione e intervento territoriale di fronte agli stili di comportamento, consumo e abuso giovanili

cod. 1130.134

Rosanna Perone, Donatella Pecori

Tossicodipendenze

Metodo diagnostico, comorbidità, ricerca

cod. 306.4

Alfio Lucchini, Giovanni Strepparola

Dopo l'eroina

La sfida del naltrexone

cod. 2000.791

Guglielmo Campione, Antonio Nettuno

Il gruppo nelle dipendenze patologiche

I contributi qui presentati, fondati sull’osservazione e sull’esperienza clinica, studiano l’efficacia del gruppo terapeutico nella cura delle dipendenze patologiche. Il testo è uno strumento di lavoro e un’occasione di confronto scientifico per tutti i professionisti che operano nel campo dell’intervento sulle dipendenze patologiche. Guglielmo Campione, medico psichiatra e psicoterapeuta, è responsabile del Ser.T. di Rozzano. Antonio Nettuno, psicoanalista di gruppo, è psicologo del Ser.T. di Desio-Carate.

cod. 231.4

Franco Avenia, Annalisa Pistuddi

Manuale sulla sexual addiction

Definizioni, diagnosi, interventi

La sexual addiction (dipendenza da sesso) è stata descritta scientificamente per la prima volta nel 1886. Ai primi del Novecento, poi, alcuni autori se ne sono occupati marginalmente, assimilandola alle perversioni sessuali. Solo nell’ultimo ventennio del secolo scorso, però, si è iniziato a studiarla compiutamente: secondo il National Council of Sexual Addiction, nato negli USA nel 1987, la sexual addiction è la “persistente e crescente modalità di comportamento sessuale messo in atto nonostante il manifestarsi di conseguenze negative per sé e per gli altri”. Il manuale si propone di fare chiarezza in materia, fornendo diagnosi e proposte terapeutiche. L’appendice pubblica i risultati di una ricerca sulla dipendenza da sesso, curata dall’Associazione Italiana per la Ricerca in Sessuologia (AIRS).

cod. 231.2.6

In materia di tossicodipendenza si scontrano opposti schieramenti ideologici, e si banalizzano i medesimi dati epidemiologici, clinici e terapeutici. Una diversità di posizioni che si manifesta nella diagnosi stessa, e fa parlare di “doppia diagnosi”, contemporanea presenza di una malattia internistica e di una malattia psichiatrica, oppure co-presenza di due differenti malattie della mente, la tossicodipendenza come patologia psichiatrica “pura” accanto ad altre co-presenti malattie della mente.

cod. 306.11

Onofrio Casciani, Guglielmo Masci

Non solo doppia diagnosi

I Servizi di fronte alla tossicodipendenza che cambia

cod. 231.1.31

Giampiero Ferrario, Francesca Campostrini

Psicologia e carcere

Le misure alternative tra psicologia clinica e giuridica

cod. 231.1.22

Mauro Croce, Riccardo Zerbetto

Il gioco & l'azzardo

Il fenomeno, la clinica, le possibilità di intervento

cod. 1240.185