Risultati ricerca

Erich Basttistin, Daniele Checchi, Stefano Verzillo

La riforma di decentramento dei concorsi universitari in Italia

RIV Rassegna Italiana di Valutazione

Fascicolo: 58 / 2014

The effects of decentralization on academic recruitment in Italy We analyse the reform of the recruitment procedure in Italian academia in 1999, when competitions for professorship were decentralised. By measuring scientific productivity with bibliometric indices, we compare academics who started their career before the reform with peers who started after the reform. The main result is given by the absence of significant changes, even when we decompose the sample by research fields. The lack of statistical significance is interpreted as evidence of the cooptative selection mechanisms within universities which are stronger than formal selection rules.

Gabriele Ballarino, Daniele Checchi, Carlo Fiorio, Stefano Iacus, Marco Leonardi, Giuseppe Porro

La valutazione dell’efficacia del "sistema delle doti" della Regione Lombardia: modelli statistici e criticità nella progettazione

RIV Rassegna Italiana di Valutazione

Fascicolo: 49 / 2011

Il contributo descrive e commenta un esercizio di valutazione svolto per conto della Regione Lombardia nel biennio 2009-2011. Oggetto della valutazione era una serie di programmi (le "doti") rivolti all’inserimento occupazionale di categorie di soggetti variamente svantaggiati, che ricevono voucher con cui accedere a servizi per l’impiego forniti da operatori accreditati, sia pubblici che privati. Il fine della valutazione era la produzione di un ranking per la valutazione dell’efficacia del servizio dei vari operatori. L’articolo descrive in primo luogo i dati che sono stati resi disponibili al gruppo dei valutatori e, a partire da questi, una serie di criticità collegate al disegno del programma. Quindi vengono descritti i modelli statistici utilizzati: due versioni di un modello multilivello a effetti casuali e un modello di analisi della frontiera di efficienza (DEA). Infine, si spiega perché il ranking così costruito non è utilizzabile operativamente e cosa si può fare per superare le criticità e ottenere una valutazione completa e soddisfacente di importanti politiche pubbliche analoghe a quella descritta in questo lavoro.

Ferruccio Biolcati Rinaldi, Daniele Checchi, Chiara Guglielmetti, Silvia Salini, Matteo Turri

Ranking e valutazione: il caso delle classifiche delle università

RIV Rassegna Italiana di Valutazione

Fascicolo: 41 / 2008

Ranking e valutazione: il caso delle classifiche delle università - Abstract The paper consists of two parts. The first is more general: it introduces to university ranking, shows the leading international ranking, discusses the uses people make of rankings. The second focuses on Italian ranking Censis-la Repubblica developing two different kinds of analyses: after considering indicators validity and reliability, principal components analysis and cluster analysis are applied to a partial replication of Censis-la Repubblica data. A list of points to pay attention comes out of these analyses: it can be useful when defining rankings of complex institutions such as universities.

Key words: ranking, university ranking, Censis-la Repubblica, validity and reliability, normalisation and combination of indicators.

Alessandro Petretto, Giacomo Pignataro

Economia del capitale umano.

Istituzioni, incentivi e valutazione

L’Economia del Capitale Umano ha recentemente conosciuto notevoli sviluppi in relazione sia ai suoi effetti sull’accumulazione delle conoscenze e sulla crescita economica, sia ai suoi effetti sulla equità sociale. La Società Italiana di Economia Pubblica ha dedicato la XIX Riunione scientifica a un esame dettagliato di tutti gli aspetti salienti in materia. Il volume fornisce uno spaccato dei risultati del Convegno tenutosi a Pavia nel 2007, raccogliendo alcuni emblematici contributi.

cod. 500.41

Daniele Checchi

Privatizzazioni e lavoro: un commento

ECONOMIA PUBBLICA

Fascicolo: 2 / 2003

This contribution tries to contrast the empirical evidence reported by Florio and associates against theoretical predictions of theoretical models of imperfect competition in both product and labour market (Peoples 1998, Nicoletti-Scarpetta 2001, Blanchard- Giavazzi 2001). In particular it makes reference to the last papers, since its ability to distinguish between short and long run, and partial and general equilibrium.