LIBRI DI GIOVANNI LIBERATORE

Luca Anselmi, Nicola Lattanzi

Il family business made in Tuscany

Il volume evidenzia l’importanza dell’azienda familiare nel Made in Italy in una prospettiva multidisciplinare e sofferma l’attenzione sugli aspetti più propri del profilo strategico e competitivo della PMI italiana, spesso a conduzione familiare. Un testo per istituzioni e organizzazioni pubbliche impegnate nel disegno delle condizioni legislative del Paese Italia, studiosi, imprenditori, manager e soggetti a vario titolo interessati al tema.

cod. 380.394

Giovanni Liberatore

La contabilità generale per il bilancio di esercizio

Profili teorici e applicativi

Il manuale tratta le principali rilevazioni di contabilità sistematica svolte durante il periodo amministrativo e le rettifiche e integrazioni che a fine esercizio devono essere effettuate per la corretta determinazione del reddito e del correlato capitale di funzionamento. Offre poi una serie di problemi ed esercitazioni svolte.

cod. 361.78

Valerio Antonelli, Giovanni Liberatore

Il bilancio d'esercizio

Teoria e casi

Un prezioso supporto didattico per i corsi sul bilancio di esercizio. Il volume espone i principi, gli schemi, i problemi valutativi (civilistici, fiscali e, nei casi di maggior rilievo, IAS/IFRS), facendo cenno anche ai bilanci consolidati e intermedi, nonché al controllo sul bilancio.

cod. 361.82

Carlo Arlotta, Franco Bertoletti

La crescita delle Pmi attraverso gli strumenti di finanza innovativa.

Mini Bond, cambiali finanziarie, Aim, Progetto Elite, Spac, incentivi allo sviluppo

L’obiettivo di questa pubblicazione è di fornire agli imprenditori italiani un quadro dei principali strumenti di finanza innovativa a supporto della crescita oggi disponibili per l’universo delle PMI di qualità.

cod. 366.103

Giovanni Liberatore

La valutazione delle Pmi

Il volume intende occuparsi della stima del «capitale economico» nelle PMI, realtà variamente definibili in termini dimensionali, ma accomunabili dalla caratteristica di non essere sotto i riflettori dei mercati finanziari. Avendo come obiettivo il capitale economico inteso come valore transattivo tra parti consapevoli e paritarie, il processo di valutazione viene affrontato con esplicito richiamo ai principi di valutazione generalmente accettati e sviluppando uno studio delle grandezze fondamentali, patrimonio e reddito.

cod. 364.135

Il XVIII Rapporto focalizza la sua analisi su: statistiche ed economia; imprese e servizi; competitività delle destinazioni; turismi e mercati; istituzioni e turismo. Raccoglie valutazioni, analisi scientifiche e proposte che tracciano un quadro d’insieme del settore, utile a tutti gli operatori del comparto, sia privati che pubblici.

cod. 1365.3.4

Giovanni Liberatore, Tommaso Ridi, Filippo Di Pietro

Rilevanza ed affidabilità del valore contabile dell’avviamento e dei beni immateriali sul mercato italiano

FINANCIAL REPORTING

Fascicolo: 3 / 2012

Il presente lavoro si propone di indagare quale sia la rilevanza e l’affidabilità percepita dal mercato finanziario sul valore espresso nel bilancio d’esercizio sui beni immateriali e l’avviamento delle società quotate. Lo studio ha analizzato le aziende quotate al FTSE Italia All-share, nel periodo fra il 2002 ed il 2008. Attraverso un modello di regressione a più variabili si è verificato che: a) il valore contabile dei beni immateriali e dell’avviamento sono correlati positivamente al valore di mercato del capitale, b) la transizione agli IAS/IFRS non ha comportato un incremento della rilevanza ed affidabilità percepita dal mercato dei beni immateriali e avviamento.

Il presente lavoro si focalizza sulla qualità dell’informativa obbligatoria sul tasso di attualizzazione nella stima a valore d’uso dell’avviamento. L’analisi compara un campione di società italiane con uno del Nord Europa, al fine di verificare se la qualità informativa risulti migliore in paesi che pongono maggiore attenzione sul capitale immateriale. Inoltre, si è inteso verificare se l’informativa aumenti in presenza di svalutazione dell’avviamento, evento più frequente nei periodi di crisi economica. I risultati ottenuti tramite la costruzione di un disclosure index e l’analisi di regressione supportano le ipotesi, mostrando che l’informativa aumenta se l’azienda appartiene ad un paese nordeuropeo; lo stesso effetto si ottiene in caso di rilevazione di impairment loss.

Il volume raccoglie una serie di interventi di allievi, diretti o indiretti, del prof. Sergio Terzani, su tematiche che hanno contraddistinto la vita scientifica e didattica del docente: storia della ragioneria; gruppi e bilancio consolidato; bilancio di esercizio; programmazione e controllo; ragioneria applicata alle aziende pubbliche.

cod. 365.840

Antonio Bandettini, Giovanni Liberatore

Verso la riforma delle norme in materia di bilancio di esercizio.

Alcuni contributi a partire dalle Guide operative OIC

Il bilancio d’esercizio delle società commerciali è oggetto di un ampio disegno di riforma – in studio da parte dell’Organismo Italiano di Contabilità – sulla base delle ipotesi di attuazione delle direttive UE 2001/65, 2003/51, 2006/46. Il volume esamina i principali suggerimenti formulati dall’Organismo Italiano di Contabilità, rivestendo un carattere propedeutico alla riforma del Codice Civile sul bilancio d’esercizio.

cod. 365.692