LIBRI DI NICOLETTA PAVESI

La ricerca ha estratto dal catalogo 23 titoli

Nicoletta Pavesi, Giovanni Giulio Valtolina

Buone pratiche per l’accoglienza dei minori non accompagnati

Sistemi di inclusione e fattori di resilienza

Il sistema di accoglienza dei minori stranieri soli in Italia si è fatto carico negli ultimi anni di una quota consistente di ragazzi con caratteristiche specifiche rispetto agli altri Paesi europei, come l’età e il tempo di permanenza nel sistema stesso. Il volume intende analizzare come, seppure in una situazione per molti versi emergenziale, siano stati attivati nel Nord come nel Sud Italia servizi, iniziative, progetti che possono essere qualificati come buone pratiche, sviluppate in un’ottica interculturale.

cod. 907.73

Giovanni Giulio Valtolina, Nicoletta Pavesi

Famiglie migranti e minori con disabilità. Problematiche e prospettive della presa in carico

MONDI MIGRANTI

Fascicolo: 3 / 2022

Analizzare le condizioni di vita delle famiglie migranti in cui è presente un figlio disabile risponde a una esigenza quanto mai attuale. Le reti familiari in cui è presente un minore disabile possono essere considerate potenzialmente multiproblematiche: la loro vulnerabilità, infatti, è legata tanto alla diagnosi, alla cura e alla gestione della disabilità, quanto all'essere stranieri, talvolta privi di un adeguato sostegno sociale, o in condizioni di particolare disagio economico e/o sociale, o ancora non a proprio agio nel complesso mondo dei servizi sanitari, sociali, educativi offerti dal nostro sistema di welfare. L’articolo intende offrire una rassegna della letteratura internazionale sul tema del rapporto tra famiglie immigrate in cui è presente un minore disabile e i servizi di welfare, rassegna necessaria in quanto nel contesto italiano questo tema non è ancora stato affrontato. Lo scopo del contributo è quello di evidenziare un primo frame teorico entro il quale poter collocare future ricerche empiriche, anche con lo scopo di sostenere la progettazione sociale in questo specifico campo. In particolare, emergono come rilevanti le prospettive teoriche dell’empowerment, della reticolazione degli attori, dell’incontro tra saperi professionali ed esperienziali e della comunicazione interculturali quali bussole per la progettazione di servizi/interventi efficaci.

Il Rapporto annuale ISMU sulle migrazioni nel 2022 analizza sia l’impatto della pandemia sui flussi migratori e sugli immigrati, sia le conseguenze, sotto il profilo migratorio, della drammatica questione afghana. Attenuata l’emergenza sanitaria nella seconda metà del 2021, si è riaccesa infatti l’attenzione sui temi delle migrazioni, facendo riemergere le sfide che il fenomeno presenta per l’Italia e l’Unione europea.

cod. 10907.2

Giunto alla XXV edizione, il Rapporto sulle migrazioni della Fondazione ISMU ripercorre l’andamento dei flussi migratori e dei processi di integrazione in Italia nell’ultimo quarto di secolo. Oltre alle consuete aree di interesse (normativa, salute, lavoro e scuola), il volume affronta temi di grande rilevanza: gli atteggiamenti e gli orientamenti degli italiani nei confronti degli immigrati, le seconde generazioni, i rifugiati e i corridoi umanitari, la tutela dei minori stranieri non accompagnati con particolare attenzione all’innovativa figura del tutore volontario.

cod. 907.74

L’immigrazione è diventata una delle principali questioni dell’Unione europea e dei Paesi che ne fanno parte. Il Rapporto analizza gli atteggiamenti degli italiani nei confronti degli immigrati; affronta il rapporto tra Europa e immigrazione, partendo dagli esiti delle elezioni politiche in Italia e toccando alcune tematiche di grande attualità quali il dibattito su Brexit e la crisi del sistema europeo d’asilo; approfondisce alcuni aspetti fondamentali quali la trasformazione delle appartenenze religiose a fronte delle migrazioni internazionali, il fenomeno dei minori non accompagnati e l’attivazione dei corridoi umanitari.

cod. 907.70

Chiara Pattaro

Dire e fare comunità.

Servizio sociale, migranti e prospettive di partecipazione in Veneto

Aiutare le persone a migliorare le comunità di appartenenza, attivando processi di collaborazione fra attori sociali e di partecipazione dei cittadini attraverso azioni collettive è uno degli approcci di intervento del lavoro sociale. Il volume, dopo aver illustrato il quadro normativo e applicativo di riferimento per il servizio sociale, offre una lettura teorica di questo metodo di intervento e presenta alcune esperienze di ricerca condotte nel territorio veneto.

cod. 11130.5

Chiara Pattaro, Daniele Nigris

Le sfide dell'aiuto.

Assistenti sociali nel quotidiano dell'immigrazione

I risultati di una ricerca empirica focalizzata sul rapporto tra assistenti sociali e utenti immigrati, sul loro rapporto quotidiano con l’utenza immigrata, sulle dinamiche relazionali, sugli strumenti operativi, sulle fatiche legate al ruolo professionale, sul bisogno di formazione e sulle sfide cui il servizio sociale è chiamato a rispondere.

cod. 11130.3

Barbara Segatto, Diego Di Masi

L'ingiusta distanza.

I percorsi dei minori stranieri non accompagnati dall'accoglienza alla cittadinanza

Il volume intende innanzitutto fare il punto sulle pratiche di accoglienza in Italia dei minori stranieri “non accompagnati” attraverso i contributi di esperti da vari settori disciplinari e con analisi che mettono a confronto realtà locali con l’intero territorio italiano e con le pratiche di un Paese vicino, la Spagna. 

cod. 11130.1

Il Ventitreesimo Rapporto della Fondazione Ismu stima che la popolazione straniera in Italia abbia raggiunto, al 1° gennaio 2017, 5 milioni e 958mila unità di presenze e analizza i nuovi scenari migratori che vanno configurandosi nel nostro paese e nel resto d’Europa. Oltre alle consuete aree di interesse (demografia, normativa, lavoro, scuola, salute), il volume approfondisce alcune tematiche di grande attualità, quali il radicalismo islamico, il rapporto tra Europa e migrazioni, il fenomeno dei minori non accompagnati.

cod. 907.66

Il contributo propone una riflessione sul tema della valutazione partecipata, a partire da un’esperienza realizzata in ambito socio-educativo. La valutazione partecipata tiene conto da una parte delle competenze professionali dell’esperto valutatore, e dall’altra delle competenze esperienziali sull’oggetto della valutazione portate da tutti gli stakeholder, intendendo qualsiasi soggetto, sia esso un professionista erogatore del servizio o un semplice cittadino utilizzatore di esso. Il gruppo guida ha prima ricostruito il progetto nelle sue dimensioni materiali (bisogni-risposte), per poi ragionare sui principi che guidano l’iniziativa. Il processo di valutazione partecipata ha permesso di verificare che, così come indicato dalla letteratura, tale strumento consente di conseguire risultati a livello personale, di gruppo e di progetto.

Il libro propone un’analisi sul tema dei disabili stranieri in Italia, finora assai poco frequentato dalla ricerca sociologica nel nostro paese. In particolare, poiché manca ancora una riflessione organica su questo tema, il volume dedica un’ampia sezione alla presentazione e alla discussione di una ricca rassegna di studi internazionali, frutto di una rigorosa ricerca bibliografica realizzata secondo la metodologia degli scoping study.

cod. 907.65

Linda Lombi, Michele Marzulli

Theorising Sociology in the Digital Society

The book wants to summarise several sociological issues in the light of the transformations caused by the advent of the web society. Each author reconsiders “classic” theories in view of any changes that have occurred, and outlines possible prospects.

cod. 1042.87

Giovanni Bertin, Stefano Campostrini

Equiwelfare and social innovation.

An European perspective

A redefinition of welfare policies characterizes the current phase in all European countries. To prevent that this crisis could increase the already strong disparities between countries (and within individual countries) it is important to better understand what is happening, and to find a common platform for analysis and comparison. This book tries to start the discussion on these themes involving colleagues who are working to investigate this process of transformation within Europe.

cod. 1534.2.41

Obiettivo del volume è analizzare le politiche sociali e le loro implicazioni per quanto attiene al tema dei diritti sociali di cittadinanza, con particolare riferimento a tre aree prioritarie (famiglia e infanzia, invecchiamento attivo, immigrazione), al fine di individuare principi, metodologie e pratiche innovative, nonché gli esiti prodotti nei contesti sociali.

cod. 1534.2.39

This paper gives an account of a part of a wider research carried out on 12 italian Regions by title Experimental project of monitoring, evaluation and dissemination of knowledge on governance and national plans, regional and area plans within the policies of inclusion. In particular, it analizes the dimension of professional integration, both at the regulatory and daily practice levels. It clearly appears the shared conviction at the various levels for the need to operate in a way that is ever more oriented to integration, in so far as it represents a strategic means of welfare construction for citizens. In addition, in some regions testimonies of positive integration have been collected, especially in the field of non-self-sufficiency. Naturally, there are many difficulties that often make integration a practice entrusted to the goodwill of the health care professionals, rather than a process fully integrated in a system of policies and services.

This paper is an account of a part of a wider research carried out on 12 italian Regions by title Experimental project of monitoring, evaluation and dissemination of knowledge on governance and national plans, regional and area plans within the policies of inclusion. In particular, it analizes the dimension of professional integration, both at the regulatory and daily practice levels. It clearly appears the shared conviction at the various levels for the need to operate in a way that is ever more oriented to integration, in so far as it represents a strategic means of welfare construction for citizens. In addition, in some regions testimonies of positive integration have been collected, especially in the field of non-self-sufficiency. Naturally, there are many difficulties that often make integration a practice entrusted to the goodwill of the health care professionals, rather than a process fully integrated in a system of policies and services.

Giuseppe Moro, Donatella Pacelli

Europa e società civile.

Esperienze italiane a confronto. Vol. I

Partendo dall’ipotesi che la costruzione sociale dell’Europa avviene a vari livelli e che per ciascuno è individuabile un contributo potenziale ed effettivo proveniente dal basso, il volume vuole indagare il ruolo della società civile italiana nel complesso processo di europeizzazione.

cod. 1571.6

The re-interpretation of local governance in the health-care system is an important social stimulus and also the sign of the growing importance of the community welfare. At the same time, it represents a hallmark of different forms of integration: institutional, professional and social.

cod. 1341.48

La rivisitazione della governance locale, oltre che fattore propulsivo importante e primo indicatore dell’espandersi, da territorio a territorio, del Welfare di comunità, rappresenta un crogiuolo basilare di importanti forme di integrazione: istituzionale, professionale e sociale. Analizzando i vari modelli regionali, con uno sguardo all’Europa e al contesto nazionale, il testo descrive i punti di forza e di debolezza di ogni realtà esaminata.

cod. 1341.47

Andrea Salvini, David Altheide

The Present and Future of Symbolic Interactionism.

Proceedings of the International Symposium, Pisa 2010. Vol. II

This collection of selected paper by many people engaged or interested in Symbolic Interactionism, illustrates well the wide horizon of application of this perspective in many substantive theoretical and empirical dimensions.

cod. 1520.719.2