Un contributo alla qualità dell'assistenza sanitaria: l'uso dello STAS nel day-hospital oncologico

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE
Autori/Curatori: Paola Cuniberti, Barbara Salvino
Anno di pubblicazione: 2001 Fascicolo: 2 Lingua: English
Numero pagine: 10 P. Dimensione file: 127 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’obiettivo del lavoro è di valutare la possibilità di utilizzare uno strumento basato sull’audit clinico - lo STAS (Support Team Assesment Schedule) - in un contesto diverso da quello delle cure palliative, in cui è stato elaborato. Lo STAS presenta caratteristiche multidimensionali che lo rendono capace di cogliere la complessità della relazione con il paziente oncologico; non esiste tuttavia in letteratura alcun riferimento ad un suo uso al di fuori dei centri di cure palliative. Se a nostro parere è indispensabile che il servizio pubblico valuti la qualità del servizio erogato secondo dei parametri che consentano un approccio multidisciplinare al paziente oncologico, d’altro canto il contesto ospedaliero risulta assai diverso da quello dei centri di cure palliative, dove l’équipe pluridisciplinare decide gli interventi da effettuare all’interno di un progetto comune. Queste considerazioni hanno costituito la base della ricerca sperimentale effettuata presso il Servizio oncologico del day-hospital di Chivasso e l’Unità Operativa Autonoma del Day-Hospital di Asti, in cui 40 pazienti sono stati valutati settimanalmente in riferimento a 13 aspetti inerenti la qualità di vita e la qualità di cura.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Paola Cuniberti, Barbara Salvino, Un contributo alla qualità dell'assistenza sanitaria: l'uso dello STAS nel day-hospital oncologico in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 2/2001, pp , DOI: