Click here to download

Il giovane Fichte e l'idea di filosofia pratica universale
Journal Title: RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA 
Author/s: Jean-François Goubet 
Year:  2004 Issue: Language: Italian 
Pages:  11 FullText PDF:  57 KB

È mettendo in primo piano l’idea di filosofia pratica universale, già presente nella filosofia dell’Aufklärung, che Fichte è riuscito a dare un nuovo volto alla speculazione trascendentale postkantiana. Il saggio tenta innanzitutto di ricostruire la filosofia pratica abbozzata negli anni 1793-1794. Viene proposto un breve confronto con Wolf. In seguito, lo studio rivolge la sua attenzione ad uno dei contributi della filosofia pratica universale fichtiana: aver trattato il sentimento come nozione pratica fondamentale, presente nella conoscenza e nell’azione. Infine, si tratta di mostrare che Fichte propose, nella prima Dottrina della Scienza, di fare della filosofia pratica universale una philosophia prima che fosse chiamata a prendere il posto della ontologia dogmatica e della dottrina degli elementi critica. Un confronto con Descartes, Wolff, Kant e Reinhold pone in risalto l’innovazione di Fichte.

Jean-François Goubet, in "RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA" 2/2004, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content