La democrazia liberale e i suoi nemici

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Giovanni Sabbatucci
Anno di pubblicazione: 2005 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 13 P. Dimensione file: 60 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In the years between the two World Wars democracy was nearly wiped out of Europe. Such a large crisis of the political systems we are used to define liberal democracies is due not only to their traditional enemies, but also to their inner weakness because they are a compromise between different demands and traditions. In the aftermath of the Great War those systems were ever and ever badly criticized by a large number of intellectuals, because of the international scene, the going of economy and the institutional techniques. Only the outcome of Second World War and the USA hegemony allowed the return of liberal democracy in Western, and further on in Eastern Europe, after the break down of the Communist regimes.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Giovanni Sabbatucci, La democrazia liberale e i suoi nemici in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2005, pp , DOI: