Clicca qui per scaricare

Adam Smith antiutilitarista
Titolo Rivista: SOCIETÀ DEGLI INDIVIDUI (LA) 
Autori/Curatori: Sergio Cremaschi 
Anno di pubblicazione:  2005 Fascicolo: 24 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 Dimensione file:  72 KB

Sostengo che Adam Smith, lungi dall’essere un utilitarista come è stato definito da Alain Caillé, fu invece un filosofo semi-scettico che propose un’etica normativa pluralista che aveva per principi la prudenza, la giustizia e la benevolenza, e, lungi dall’essere il fondatore della scienza che avrebbe teorizzato un sistema autoprodotto dall’interazione fra gli interessi egoistici, fu invece un critico drastico delle pratiche prevalenti nella società commerciale a lui contemporanea in nome dei criteri normativi della libertà, giustizia, eguaglianza. In una parola, lungi dall’essere il padre putativo del capitalismo, Adam Smith fu il padre di una sinistra liberale e il bisnonno degli attuali critici della mondializzazione.


Sergio Cremaschi, in "SOCIETÀ DEGLI INDIVIDUI (LA)" 24/2005, pp. , DOI:

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche