Kurt Lewin: una psicologia sociale eterodossa per la psicologia di comunità?

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’
Autori/Curatori: Francesco Paolo Colucci
Anno di pubblicazione: 2006 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. 37-50 Dimensione file: 88 KB
DOI:
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’influenza di Lewin sulla psicologia di comunità può essere rivitalizzata se si supera la genericità che continua a caratterizzare la sua eredità. Si propone a tal fine una riflessione sulla centralità in Lewin del problema del cambiamento che, da una parte, si connette alla sua concezione di psicologia galileiana e rinvia inoltre al rapporto con la dinamica psicologica e quindi a quello con Freud rimosso dalla psicologia sociale accademica dall’altra, essendo il cambiamento non solo spiegato ma prodotto, porta alla ricerca-azione. Le radici teoriche di quest’ultima il rapporto tra teoria e pratica rinviano a una tradizione di pensiero rappresentata: oltre che da Galileo, da autori quali Bacone e Vico e che, attraversando la filosofia moderna, ha trovato la sua più compiuta realizzazione nel marxismo. Si pone allora la questione del rapporto di Lewin con il pensiero marxista e con la Scuola Storico Culturale: rapporto che, come si argomenta, non può essere rimosso o escluso. La riscoperta delle radici teoriche della ricerca-azione, insieme al superamento delle rimozioni e alla accettazione della eterodossia della psicologia scomoda di Lewin possono rendere più efficace il suo contributo alla psicologia di comunità.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (400) Bad Request.

Francesco Paolo Colucci, Kurt Lewin: una psicologia sociale eterodossa per la psicologia di comunità? in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2006, pp 37-50, DOI: