Click here to download

The production quotas in Polish agriculture
Journal Title: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI  
Author/s:  Lukasz Bobel 
Year:  2007 Issue: Language: English 
Pages:  17 Pg. 53-69 FullText PDF:  175 KB

Le quote di produzione, eccetto quelle relative allo zucchero (che sono state introdotte nel periodo tra le due guerre mondiali), non erano conosciute in Polonia prima dei negoziati per l’ingresso nell’Unione Europea; esse sono state introdotte durante il processo di adeguamento al diritto comunitario delle leggi polacche in agricoltura. L’introduzione delle quote, se si esclude la questione dei pagamenti diretti, ha costituito l’aspetto più critico dei negoziati in agricoltura, in quanto il governo polacco era ben consapevole del fatto che mantenere le quote ad un livello adeguato alle esigenze interne avrebbe determinato l’aumento dell’occupazione e del reddito nel settore agricolo. Le quote inizialmente assegnate alla Polonia nel Trattato di Adesione consentono alla produzione nazionale di rimanere sugli stessi livelli del periodo pre-adesivo. Dall’altro lato, però, le quote possono costituire una barriera allo sviluppo della produzione su quei mercati che, al momento dell’adesione della Polonia all’UE, erano sotto il processo di modernizzazione. Per quanto riguarda il trasferimento delle quote di produzione, generalmente le regole nazionali non sono particolarmente restrittive (soprattutto quelle relative alle quote latte). Occorre osservare, tuttavia, che alcune questioni relative ai trasferimenti delle quote latte non sono state definitivamente risolte in Polonia, con conseguenti difficoltà nell’applicazione delle norme.

Lukasz Bobel, in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 2/2007, pp. 53-69, DOI:

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content