Clicca qui per scaricare

Qualità e competitività nelle produzioni agroalimentari. Le indicazioni geografiche tra esigenze di coerenza e di efficacia
Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI  
Autori/Curatori:  Ilaria Trapè 
Anno di pubblicazione:  2008 Fascicolo: 3  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  34 P. 13-46 Dimensione file:  639 KB
DOI:  10.3280/AIM2008-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio - dopo aver descritto come nel percorso storico dell’alimentazione mondiale si stia configurando sempre di più la ricerca di cibi di qualità e, all’interno di questi, un "ritorno agli apprezzamenti antichi" - analizza la disciplina comunitaria delle indicazioni geografiche, valutandone, in particolare, la coerenza e l’efficacia. Le indicazioni geografiche devono perseguire anche fini di trasparenza del mercato, dovendo consentire ai consumatori di effettuare scelte consapevoli ma, nella prospettiva di un approccio più flessibile all’origine, tale obiettivo risulta realizzato in via eventuale ed indiretta, non potendosi escludere il rischio di confusione o di errore del consumatore. Questo potrà essere evitato solo attraverso una lettura congiunta e coordinata delle discipline di settore. Il legislatore deve agire con regole coerenti ed efficaci che, qualificando l’intera filiera, realizzino non solo una compiuta e corretta comunicazione sul mercato, ma tutelino l’affidamento del consumatore in ordine alle qualità del prodotto.


Keywords: Indicazioni geografiche, tutela del consumatore, controlli ufficiali

Ilaria Trapè, in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 3/2008, pp. 13-46, DOI:10.3280/AIM2008-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche