Clicca qui per scaricare

Fattori che incidono sul rischio potenziale di maltrattamento fisico
Titolo Rivista: MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA 
Autori/Curatori: Elisa Stagni Brenca 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 47-63 Dimensione file:  412 KB
DOI:  10.3280/MAL2011-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente lavoro esamina i contributi di ricerca che hanno impiegato il Child Abuse Potential Inventory (CAPI; Milner, 1986), allo scopo di sostenerne la validità nel predire la propensione dei genitori al maltrattamento fisico. Tali studi, infatti, hanno evidenziato come i punteggi alla Scala di Maltrattamento fisico del CAPI siano significativamente correlati ai fattori che la letteratura descrive come tipici dei genitori maltrattanti e predittivi dell’abuso fisico: storia pregressa di maltrattamenti subiti durante l’infanzia; bassa autostima; locus of control esterno; stress genitoriale; ansia; rabbia e frustrazione; depressione; caratteristiche dell’ambiente familiare (conflittualità, giovane età e basso livello d’istruzione della madre, abuso di sostanze). Un quadro così delineato induce a concludere che i genitori con alti punteggi alla Scala di Maltrattamento fisico siano effettivamente predisposti ad applicare metodi di disciplina rigidi e coercitivi, che possono sfociare in veri e propri episodi di maltrattamento fisco.


Keywords: Maltrattamento fisico, valutazione del rischio, propensione al maltrattamento fisico, Child Abuse Potential Inventory (CAPI)



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Elisa Stagni Brenca, in "MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA" 1/2011, pp. 47-63, DOI:10.3280/MAL2011-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche