Il folle che delinque: rapsodia sul margine

Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA
Autori/Curatori: Massimo Pavarini
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 10 P. 145-154 Dimensione file: 1874 KB
DOI: 10.3280/RSF2011-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La scienza psichiatrica e quella giuridico-penale, da almeno un secolo e mezzo, hanno condiviso un medesimo confine. Certamente saperi tra loro diversi, ma per via di quel medesimo confine anche costretti a favorire e mantenere rapporti reciproci. Alla fine: una relazione lunga e sovente conflittuale. Il saggio vuole cogliere - di questa relazione - alcune vicende passate, per immaginarne altre future, appunto dal "margine", in quello spazio tematico che è il confine tra le idee, in cui esse si toccano e reciprocamente mutano. Il breve lavoro procede per punti e attraverso osservazioni di per sé anche apodittiche. Nel suo insieme, quindi, una breve composizione che ha appunto la struttura della rapsodia: cioè di un procedere libero a un solo movimento, capace di mettere insieme spunti melodici diversi e tra loro anche disomogenei.

Massimo Pavarini, Il folle che delinque: rapsodia sul margine in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 3/2011, pp 145-154, DOI: 10.3280/RSF2011-003005