Donne migranti: convivere nella invisibilità sociale

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’
Autori/Curatori: Caterina Arcidiacono, Filomena Tuccillo
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 14 P. 43-56 Dimensione file: 1014 KB
DOI: 10.3280/PSC2011-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il contributo esplora la consapevolezza reciproca e la cooperazione nella “buona convivenza”. Vengono, in particolare, esaminate le dimensioni che trovano fondamento nell’armoniosa interazione tra individualità e contesti di riferimento. Lo scopo principale dell’articolo consiste nell’approfondire le strategie di vita delle donne di origine straniera impiegate nei servizi di cura della casa e della famiglia, alfine di conoscere gli elementi che ne caratterizzano le storie di vita, in relazione con il contesto locale e gli abitanti nativi. A tal proposito, il materiale raccolto, mediante intervista focalizzata, è stato sottoposto ad un’analisi di tipo interpretativo, utilizzando la Grounded Theory per giungere alla formulazione di una teoria di riferimento inerente l’oggetto dello studio.

Caterina Arcidiacono, Filomena Tuccillo, Donne migranti: convivere nella invisibilità sociale in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2011, pp 43-56, DOI: 10.3280/PSC2011-002005