Educare alla sessualità e all’affettività in preadolescenza: le fonti di informazione e le domande dei ragazzi e delle ragazze

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE
Autori/Curatori:
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 2 Lingua: English
Numero pagine: 16 P. 103-118 Dimensione file: 325 KB
DOI: 10.3280/PDS2012-002006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il contributo presenta i bisogni in-formativi emersi nell’ambito di un intervento di educazione alla sessualità e all’affettività attuato nel contesto scolastico da operatori sociosanitari dell’ASL TO2 di Torino. I dati sono stati raccolti attraverso un questionario anonimo compilato da 156 studenti (48% femmine, 52% maschi) frequentanti la terza media. Gli obiettivi dello studio sono: 1) rilevare le fonti di informazione dei preadolescenti in tema di sessualità ed affettività indagando eventuali differenze di genere; 2) enucleare le domande in tema di sessualità ed affettività di ragazzi e ragazze preadolescenti. I dati sono stati analizzati in termini di frequenze percentuali e le differenze di genere verificate mediante il test del Chi quadrato. Sul testo delle domande è stata condotta un’analisi di contenuto e sono state calcolate le occorrenze di domande per ciascuna delle categorie individuate. Amici e genitori sono le fonti più citate, seguite dai libri e da internet; le ragazze parlano delle emozioni con gli amici e di questioni relative allo sviluppo puberale con i genitori in misura maggiore rispetto ai ragazzi, mentre questi ultimi tendono a non parlare di questi argomenti con nessuno e ad usare internet più delle ragazze. La maggior parte delle domande di ragazzi e ragazze riguardano lo sviluppo puberale ed i rapporti sessuali. Meno frequenti sono le domande relative alla gravidanza, alla contraccezione ad alle malattie a trasmissione sessuale. I risultati sono discussi in relazione alle loro implicazioni per la prevenzione.

, Educare alla sessualità e all’affettività in preadolescenza: le fonti di informazione e le domande dei ragazzi e delle ragazze in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 2/2012, pp 103-118, DOI: 10.3280/PDS2012-002006