La città e l’immagine del progresso: l’esposizione di Verona del 1900

Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA
Autori/Curatori: Maria Luisa Ferrari
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 11 P. 69-79 Dimensione file: 621 KB
DOI: 10.3280/SIL2011-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Tra Otto e Novecento, le esposizioni costituirono momenti di grande importanza ed interesse sia per lo sviluppo dei settori produttivi tradizionali che per la diffusione delle innovazioni. Significativo in tal senso appare il caso dell’Esposizione provinciale di Verona del 1900. La manifestazione spicca per dimensioni, per complessità organizzativa, per novità e per l’impatto sulla città. L’area espositiva creata ex novo per la manifestazione era di 25.000 metri quadrati e gli edifici coprivano 10.313 metri quadrati.

Maria Luisa Ferrari, La città e l’immagine del progresso: l’esposizione di Verona del 1900 in "STORIA IN LOMBARDIA" 3/2011, pp 69-79, DOI: 10.3280/SIL2011-003005