Lawrence dopo l’Arabia, fra sionismo e nazionalismo arabo

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Sergio Scarantino
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 87 Lingua: Italiano
Numero pagine: 25 P. 55-79 Dimensione file: 149 KB
DOI: 10.3280/PASS2012-087004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Lawrence’s politics and writings after the Arab revolt show that neither his support for the Zionist enterprise nor his dedication to the Arab cause were without qualifications. Lawrence’s evolving positions on Palestine and his attitude toward Arab nationalism reveal a much more "unromantic" approach in furthering Imperial interests than the traditional view would suggest. That did not prevent Lawrence from reaching a quite pioneering vision both of the need to reform the Empire in the Near East and of its eventual demise, specifically with its stated ambition that the Arabs should be «our first brown dominion and not our last brown colony».

Sergio Scarantino, Lawrence dopo l’Arabia, fra sionismo e nazionalismo arabo in "PASSATO E PRESENTE" 87/2012, pp 55-79, DOI: 10.3280/PASS2012-087004