Pratiche coloniali. La tutela tra musealizzazione e monumentalizzazione nella Rodi "italiana" (1912-1926)

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Simona Troilo
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 87 Lingua: Italiano
Numero pagine: 25 P. 80-104 Dimensione file: 534 KB
DOI: 10.3280/PASS2012-087005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Starting from the creation and development of the Archaeological museum of Rhodes (1914), the article analyses the birth of a colonial heritage consciousness in the Dodecanese. Italian colonial practices reinvented the history of this area focusing on the celebration of the Italian middle ages and an ideological usage of antiquarian objects. The article shows how this process affected the colonization itself, producing tensions and conflicts between colonizers and colonized. It also shows how mediations and negotiations among different subjects (individuals and institutions) contributed to define the new forms of dominion.

Simona Troilo, Pratiche coloniali. La tutela tra musealizzazione e monumentalizzazione nella Rodi "italiana" (1912-1926) in "PASSATO E PRESENTE" 87/2012, pp 80-104, DOI: 10.3280/PASS2012-087005