La schiavitù e il predominio dell’Occidente

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Gabriele Turi
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 87 Lingua: Italiano
Numero pagine: 9 P. 155-163 Dimensione file: 99 KB
DOI: 10.3280/PASS2012-087009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Robin Blackburn examines the slave system in the two Americas - United States, Brazil and Cuba - which he judges as an essential element of capitalist modernity, capable of contributing to, or even explaining the industrial revolution. Instead, its abolition, according to the author, was due not to economic causes, but to internal or international crises, the struggles for independence, the wars and revolts of the slaves, rather than the humanitarian propaganda of the antislave movement. Often the battle for emancipation - in particular the Haiti revolution that broke out in 1791 - did not yield any immediate gains for the former slaves, but left as its heritage the defense of the universal rights of man.

Gabriele Turi, La schiavitù e il predominio dell’Occidente in "PASSATO E PRESENTE" 87/2012, pp 155-163, DOI: 10.3280/PASS2012-087009