Clicca qui per scaricare

Prova standardizzata per la diagnosi del disturbo aprassico ideomotorio selettivo per tipo di gesto e tipo di effettore
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori: Alessia Tessari, Alessio Toraldo, Alberta Lunardelli, Antonietta Zadini, Raffaella Ida Rumiati 
Anno di pubblicazione:  2011 Fascicolo: 3  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  29 P. 311-339 Dimensione file:  822 KB
DOI:  10.3280/RIP2011-003001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo lavoro propone un nuovo strumento psicometrico per diagnosticare l’aprassia ideomotoria. A partire da modelli cognitivi che assumono l’esistenza di due processi cognitivi per l’imitazione di gesti, distinti funzionalmente e anatomicamente (una via semantica per l’imitazione dei gesti conosciuti e una via diretta per la riproduzione di gesti nuovi), il test mira a identificare deficit selettivi in base al contenuto (gesti conosciuti vs gesti nuovi) e al segmento dell’arto superiore che esegue il movimento (distale vs prossimale). Diagnosticare in modo adeguato il disturbo aprassico ideomotorio e infatti una condizione necessaria per programmare l’iter riabilitativo dei pazienti con lesioni cerebrovascolari.


Keywords: Aprassia idemotoria, imitazione, gesti, valutazione

Alessia Tessari, Alessio Toraldo, Alberta Lunardelli, Antonietta Zadini, Raffaella Ida Rumiati, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 3/2011, pp. 311-339, DOI:10.3280/RIP2011-003001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche