Clicca qui per scaricare

La scuola come contesto socio-culturale per l’apprendimento dei bambini e dei giovani
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori:  Clotilde Pontecorvo 
Anno di pubblicazione:  2013 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 175-170 Dimensione file:  163 KB
DOI:  10.3280/RIP2013-01012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La scuola e un particolare ambiente socio-culturale, in cui si possono sviluppare apprendimenti complessi, accompagnati da forme di socializzazione tra pari e tra adulti e bambini/ragazzi; per gli apprendimenti complessi, legati a contenuti storico-culturali e a metodologie conseguenti, non vanno bene i modelli utilizzati nei primi capitoli di un qualsiasi manuale di psicologia generale, come se ci fosse un solo concetto di apprendimento. Piuttosto, la scuola e un contesto sociale in cui, progressivamente, bambine/i, ragazze/i e giovani crescono e imparano insieme a contatto con varie esperienze e sollecitazioni che possono venire da diverse attivita ed esperienze, e in cui la dimensione sociale e verbale non e un evento aggiuntivo, bensi essenziale. A scuola si impara a stare con gli altri, a collaborare, a confrontarsi polemicamente, a "litigare senza picchiarsi", cercando di definire a che cosa servono le parole. Attualmente la psicologia non serve molto alla scuola, perche perlopiu non dispone degli strumenti e delle metodologie adatti per offrire un contributo significativo che possa guidare l’osservazione e l’azione successiva.


Keywords: Apprendimenti complessi, ambiente scolastico, dimensioni sociale e verbale.

  1. Cole, M. (1996). Cultural Psychology. A once and future discipline. Harvard University Press (trad. it. Psicologia culturale. Una disciplina del passato e del futuro. Roma: Carlo Amore, 1996).
  2. Collins, A., Seely Brown, J., & Newman S.E. (1995). L’apprendistato cognitivo. In C. Pontecorvo, A.M. Ajello, & C. Zucchermaglio (Eds.), I contesti sociali dell’apprendimento. Acquisire conoscenze a scuola, nel lavoro, nella vita quotidiana. (pp.181-231). Milano: LED.
  3. Hood, L., Fiess, K., & Aron, J. (1988). Crescere ‘spiegati’: uno sguardo da vygotskiani al linguaggio della causalita. Eta Evolutiva, 41, pp. 5-26.
  4. Melazzini, C. (2011). Insegnare al Principe di Danimarca. Palermo: Sellerio.
  5. Pontecorvo, C. (1999). Manuale di psicologia dell’educazione. Bologna: il Mulino.
  6. Pontecorvo, C., Ajello, A.M., & Zucchermaglio, C. (1995). I contesti sociali dell’apprendimento. Acquisire conoscenze a scuola, nel lavoro, nella vita quotidiana. Milano: LED.
  7. Ritscher, P., & Staccioli, G. (2011). Slow school. Pedagogia del quotidiano. Firenze: Giunti.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Clotilde Pontecorvo, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 1/2013, pp. 175-170, DOI:10.3280/RIP2013-01012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche