Clicca qui per scaricare

Sulla concezione psicoanalitica dell’angoscia
Titolo Rivista: COSTRUZIONI PSICOANALITICHE 
Autori/Curatori: Enzo Paci 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: 27 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 7-15 Dimensione file:  169 KB
DOI:  10.3280/COST2014-027001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Differentemente dalla filosofia sostanzialista, la psicoanalisi considera l’identità una aspirazione all’origine, all’unità con la madre, indistinta pace dell’originario. La psicoanalisi denuncia la nostalgia dell’identico e del primordiale. Nascere è strapparsi dal materno nulla, o dal materno tutto; laddove non c’è relazione e distacco, tutto e nulla si equivalgono, come si equivalgono essere e non essere. La tradizione filosofica può imparare dalla psicanalisi che l’aspirazione all’assoluto e al tutto è la mitica condizione prenatale. La psicoanalisi rappresenta un momento critico di notevole forza contro ogni filosofia di assolutizzazione dell’Io.


Keywords: Psicoanalisi, angoscia, pulsione di morte, identità

Enzo Paci, in "COSTRUZIONI PSICOANALITICHE" 27/2014, pp. 7-15, DOI:10.3280/COST2014-027001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche