Un rabbino sionista tra fascismo e Chiesa cattolica: la missione di David Prato in favore degli ebrei di Polonia nel marzo del 1936

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Mario Toscano
Anno di pubblicazione: 2013 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 28 P. 73-100 Dimensione file: 154 KB
DOI: 10.3280/MON2013-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il 19 marzo 1936 il rabbino David Prato incontrò a Roma Benito Mussolini, duce del fascismo. Subito dopo, si recò in Vaticano per incontrare Eugenio Pacelli, segretario di Stato, e Domenico Tardini, sostituto alla Segreteria di Stato. Il suo obiettivo era di perorare la causa degli ebrei di Polonia, ove una proposta di legge minacciava di proibire la macellazione rituale del bestiame e si susseguivano manifestazioni antisemite. Prato raccontò nei dettagli queste esperienze in un capitolo di un’autobiografia qui pubblicato per la prima volta. L’introduzione di Mario Toscano, basata su documenti di archivi pubblici e privati, inquadra l’azione del rabbino capo di Alessandria d’Egitto (1927-1936) e di Roma (1937-1938, 1945-1951) nel contesto difficile e drammatico del tempo, fornendo spunti di conoscenza e di riflessione su numerosi problemi: la politica mediterranea del fascismo, l’evoluzione del suo atteggiamento nei confronti del sionismo, degli ebrei e dell’antisemitismo, l’atteggiamento della Chiesa di Pio XI di fronte ai totalitarismi, la crescita dell’antisemitismo in Europa nella seconda metà degli anni Trenta.

Mario Toscano, Un rabbino sionista tra fascismo e Chiesa cattolica: la missione di David Prato in favore degli ebrei di Polonia nel marzo del 1936 in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2013, pp 73-100, DOI: 10.3280/MON2013-003003