Guerra a sinistra. Il Pci, il Psi e il movimento del ’77

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Roberto Colozza
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 18 P. 95-112 Dimensione file: 98 KB
DOI: 10.3280/MON2014-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo, attraverso stampa, documenti d’archivio e pubblicazioni autobiografiche e memorialistiche, descrive come il Pci e il Psi reagirono al movimento del ‘77. Attraverso questo prisma, Pci e Psi combatterono in realtà il loro duello per l’egemonia nella sinistra: dall’alto del proprio consenso elettorale, il Pci cercava di accedere all’area di governo e stigmatizzava recisamente la nuova contestazione, fino ad accusarla di squadrismo; il Psi, debole elettoralmente, mirava a delegittimare le aspirazioni governative del Pci, a mostrare comprensione verso il disagio sociale e a rappresentarsi come l’unica vera forza riformatrice del paese.

Roberto Colozza, Guerra a sinistra. Il Pci, il Psi e il movimento del ’77 in "MONDO CONTEMPORANEO" 1/2014, pp 95-112, DOI: 10.3280/MON2014-001007