Dopo il 1989. la riflessione storiografica sull’esperienza comunista nella Repubblica Ceca

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Francesco Caccamo
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 25 P. 89-113 Dimensione file: 158 KB
DOI: 10.3280/MON2014-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Per la maggioranza dei paesi dell’Europa centro-orientale, la dissoluzione del blocco sovietico e la caduta del sistema comunista nel 1989 hanno rappresentato uno spartiacque non solo storico, ma anche storiografico. Senza dubbio è questo il caso della Cecoslovacchia e della Repubblica Ceca, dove per due decenni il regime normalizzatore aveva imposto una visione strettamente ortodossa della vicenda nazionale e dove la riflessione storica era stata costretta negli ambienti del dissenso, dell’opposizione e dell’esilio. Con queste premesse era comprensibile che dopo il 1989 l’opinione pubblica e la comunità scientifica ceca si volgessero con grandi aspettative all’esame del recente passato e avviassero una riflessione sull’appena trascorsa esperienza comunista. Approfittando delle nuove opportunità di ricerca e dell’apertura degli archivi, gli studiosi si sono dedicati innanzitutto ai momenti to pici del 1948, del 1968 e del 1989, ossia all’instaurazione del regime comunista, al tentativo di una sua riforma durante la Primavera di Praga e alla sua crisi finale con la rivoluzione morbida o di velluto. In un contesto in genere dominato dalla storia politica, negli ultimi anni si registrano nuove tendenze: da una parte il revival totalitarista, dall’altra la ricerca di approcci storiografici e metodologici alternativi.

Francesco Caccamo, Dopo il 1989. la riflessione storiografica sull’esperienza comunista nella Repubblica Ceca in "MONDO CONTEMPORANEO" 2/2014, pp 89-113, DOI: 10.3280/MON2014-002004