Sulla definizione di terrorismo: alla ricerca di un consenso

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Fiammetta Berardo
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 2 Lingua: English
Numero pagine: 22 P. 115-136 Dimensione file: 123 KB
DOI: 10.3280/MON2014-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’articolo sviluppa la sua analisi a partire dalle decine, anzi centinaia di definizioni diverse del terrorismo emerse nella politica internazionale, nel diritto internazionale e negli studi specialistici durante gli ultimi decenni. Individua le origini di tale contraddittoria proliferazione nell’intreccio fra terrorismo e politica e nella crescente dimensione internazionale del fenomeno. Il rapporto con la politica espone la definizione all’ambiguità propria del linguaggio politico e al rischio della strumentalizzazione, la dimensione internazionale introduce concetti paralleli come quelli di guerra o di lotta di liberazione, confondibili o meno, a seconda degli interessi statuali, con quello di terrorismo. Il mondo del diritto non può per converso accontentarsi di definizioni approssimative o contrastanti, pena l’inapplicabilità delle norme o la rinuncia a perseguire il reato specifico. Proprio dal diritto internazionale sono venuti gli sforzi più seri per addivenire ad una definizione largamente condivisa. Essi tuttavia non sono riusciti a superare tutte le contraddizioni e i contrasti di origine politica e culturale, tanto più che la rilevanza assunta con l’11 settembre da parte del terrorismo suicida ha introdotto aspetti difficilmente comprensibili dal punto di vista sociologico.

Fiammetta Berardo, Sulla definizione di terrorismo: alla ricerca di un consenso in "MONDO CONTEMPORANEO" 2/2014, pp 115-136, DOI: 10.3280/MON2014-002005