La X conferenza interamericana nei documenti della diplomazia italiana

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Graziano Palamara
Anno di pubblicazione: 2014 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 24 P. 71-94 Dimensione file: 103 KB
DOI: 10.3280/MON2014-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La Conferenza di Caracas del 1954 rappresenta un momento chiave per la definizione delle relazioni interamericane nel quadro della Guerra fredda. Attraverso la risoluzione anti-comunista approvata durante l’incontro, di fatto Washington confermò l’intenzione di blindare il continente dalla penetrazione del comunismo internazionale. La Casa Bianca tradì così ancora una volta le aspettative latinoamericane di dare priorità alle tematiche economiche e sociali. L’articolo ripercorre le fasi salienti della Conferenza, utilizzando come prospettiva d’indagine le relazioni che tutti gli ambasciatori italiani all’epoca accreditati nelle repubbliche americane inviarono al governo di Roma prima, durante e dopo i lavori venezuelani. Attraverso tali fonti - conservate presso l’Archivio Storico Diplomatico del ministero degli Affari esteri e in larga parte ancora inedite - il contributo propone un’interpretazione dello sviluppo dei rapporti interamericani nel quadro della contrapposizione bipolare.

Graziano Palamara, La X conferenza interamericana nei documenti della diplomazia italiana in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2014, pp 71-94, DOI: 10.3280/MON2014-003003