Il populismo di Achille Lauro nello scenario locale, nazionale e internazionale (1947-1958)

Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO
Autori/Curatori: Federico Robbe
Anno di pubblicazione: 2015 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 30 P. 5-34 Dimensione file: 133 KB
DOI: 10.3280/MON2015-003001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Il saggio ha l’obiettivo di individuare i tratti distintivi del populismo dell’imprenditore e armatore Achille Lauro tra il 1947, anno in cui inizia a fare politica, e il 1958, quando si dimette da sindaco di Napoli e termina la sua fase di maggior consenso. Lauro ha rappresentato non solo l’antipolitica, ma anche un fallimentare populismo "di governo" alla guida della città. I caratteri preminenti del suo approccio furono il rifiuto della mediazione e dei compromessi tipica dei partiti, la personalizzazione della leadership, il frequente ricorso a tecniche propagandistiche assai innovative per l’epoca. A livello locale e nazionale Lauro ha costruito il suo consenso facendo leva sul sentimento monarchico e sul rivendicazionismo meridionale di una comunità eterogenea e composita - dal "sottoproletariato" agli speculatori edilizi - riunita attorno al leader carismatico contro Roma e il Nord. Tramite numerosi documenti inediti l’autore ha cercato inoltre di situare la figura di Lauro nel più generale contesto della Guerra Fredda, in cui l’armatore ha esportato il suo stile populista tentando, invano, di accreditarsi presso gli Usa come partner anticomunista e filo-atlantico.

Federico Robbe, Il populismo di Achille Lauro nello scenario locale, nazionale e internazionale (1947-1958) in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2015, pp 5-34, DOI: 10.3280/MON2015-003001